nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASO CARRATU'-DISABILI: BASSOLINO E DE FRANCISCIS SE NE FREGANO


I genitori del Carratù hanno comunicato che continueranno ininterrottamente la loro protesta presso la Direzione Generale dell'ASL CE/2 a via Santa Lucia e che da Mercoledì 12 Luglio una delegazione dei genitori inizierà lo sciopero della fame a tempo indeterminato a Roma davanti Palazzo Chigi sede del Governo Italiano. Intanto arrivano consensi da tutt'Italia e in special modo da politici eletti nel Nord, che si dicono indignati per quanto succede ai danni dei disabili del Carratù e soprattutto per l'immobilità dei governatori locali: Provincia di Caserta e Regione Campania. Spiega il signor Sarracino: «Il Presidente della Regione Bassolino e il Presidente della Provincia di Caserta De Franciscis fanno come Ponzio Pilato: si lavano le mani, fingono che il Carratù non sia affar loro. La loro indifferenza ci offende e di fronte alla loro immobilità non possiamo che considerarli complici della Ruggiero. Infatti sia Bassolino che De Franciscis sono diretti responsabili dell'operato del Direttore Generale dell'ASL CE/2 Angela Ruggiero». Continua Sarracino: «In continuazione Senatori e Deputati eletti a Nord ci telefonano e ci inviano e-mail e si fanno beffe dell'indifferenza dei nostri amministratori locali. E' una vergogna: in Senato e alla Camera non parlano che di noi, mentre Bassolino e De Franciscis, politici eletti in Campania, non fanno nulla o fingono di non sapere. Anche il mondo della cultura è sceso in campo al nostro fianco e in Toscana e in Emilia Romagna è in corso una raccolta di firme attraverso il noto giornale elettronico "la Voce di Fiore" che ha rivolto il suo appello soprattutto a professionisti e uomini di cultura. Tale raccolta di firme sarà a breve inviata direttamente alle istituzioni romane e al Presidente della Regione Campania Bassolino che ormai da circa un anno ha perso la faccia e la dignità per la sua indifferenza e per non essere mai intervenuto sulla questione del Centro diurno "Simona Carratù". Anche De Franciscis, al quale ho inviato numerose missive senza ricevere alcuna risposta, interpellato anche dalla nota cantautrice Agnese Ginocchio, dimostra di essere una persona poco sensibile al dolore altrui e non solerte ai suoi doveri istituzionali. Noi pensiamo che a Bassolino e a De Franciscis non interessi tutelare i diritti dei cittadini. I nostri prossimi manifesti serviranno a rendere nota all'opinione pubblica la loro indifferenza».(8 luglio 2006-23:47)

 
· Inoltre Cittadini e Giustizia
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cittadini e Giustizia:
CASERTA: POLEMICHE SU SMS ANTI-BERLUSCONI INVIATO DA DI PM S.MARIA C.V.

Punteggio medio: 1
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it