nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA, ASSOLTO DA ACCUSA DI CAMORRA EX SINDACO E COLLABORATORE ALEMANNO

PIGNATARO MAGGIORE (Caserta), 20 febbraio 2012 (Casertasette) - Assolto con formula piena dall'accusa di camorra l'ex sindaco di Pignataro Maggiore Giorgio Magliocca, era stato collaboratore di Alemanno. L'accusa aveva chiesto sette anni e mezzo di reclusione. Castello accusatorio senza fondamento


PIGNATARO MAGGIORE (Caserta), 20 febbraio 2012 (Casertasette) - Il giudice per l'udienza preliminare del Tribunale Napoli, Eduardo De Gregorio, ha assolto dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa l'ex sindaco di Pignataro Maggiore (Napoli), Giorgio Magliocca, ex collaboratore del sindaco di Roma Alemanno. Magliocca era accusato di aver favorito il clan Lubrano-Ligato operante nel paesino del casertano. Il pubblico ministero della Dda di Napoli Giovanni Conzo aveva richiesto una pena di sette anni e mezzo di reclusione. Giorgio Magliocca, avvocato trentottenne, era stato arrestato l'11 marzo dello scorso anno mentre era in carica in qualità di sindaco di Pignataro Maggiore, comune del casertano. In passato è stato consulente (2005-2006) del ministro delle comunicazioni Mario Landolfi, quindi dal 2010 assunto a tempo determinato nello staff del sindaco di Roma Gianni Alemanno. Gravissime le accuse contestategli dai magistrati della DDA Giovanni Conzo, Alessandro Milita e Liana Esposito coordinati dal procuratore aggiunto Federico Cafiero de Raho: Magliocca avrebbe consentito al clan camorristico Ligato-Lubrano di continuare a gestire beni che erano stati confiscati e che erano stati dati in gestione proprio al sindaco. In particolare, anziché destinare una villa e alcuni appezzamenti di terreno a scopi sociali, avrebbe permesso che l'edificio fosse devastato, anche con l'asportazione degli infissi, e che i terreni fossero coltivati. Accuse che però non hanno retto nel procedimento con l'assoluzione da parte del giudice per le indagini preliminari.

 
· Inoltre Cittadini e Giustizia
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cittadini e Giustizia:
CASERTA: POLEMICHE SU SMS ANTI-BERLUSCONI INVIATO DA DI PM S.MARIA C.V.

Punteggio medio: 5
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it