ECONOMIA: LA CAMERA DI COMMERCIO DI CASERTA SI ACCORGE DELLA CRISI INDUSTRIALE
Data: Venerdý, 22 ottobre @ 13:58:06 CEST
Argomento: Economia




Un tavolo permanente di lavoro per affrontare la crisi industriale della provincia di Caserta. E' quanto Ŕ emerso dall'incontro svoltosi oggi nella Camera di Commercio di Caserta e al quale hanno partecipato gli assessori regionale Gianfranco Alois, Adriana Buffardi e Luigi Nicolais, il presidente della Camera di Commercio Gustavo Ascione, i sindacati, i rappresentanti dell'Unione Industriali, della Confapi ed il Rettore dell'UniversitÓ Antonio Grella. Con l'annuncio dello stato di crisi della multinazionale 3M, che si aggiunge allo stato di agitazione della Finmeck e della Ixfin, il comparto industriale di Caserta - si afferma in una nota - si trova di fronte ad una situazione crisi definita "strutturale". "La Regione intende attivare un tavolo di lavoro ampio per affrontare questa difficile situazione che riguarda non solo Caserta ma l'intera Campania - ha sottolineato l'assessore Alois - Ogni giorno siamo chiamati ad affrontare emergenze continue cercando le soluzioni adatte, ma questo non ci consente di programmare interventi strutturali per rilanciare l'economia". La Camera di Commercio "ha raccolto la sollecitazione della Regione convocando l'incontro" per "dare vita ad tavolo di lavoro permanente dove affrontare le direttrici dello sviluppo per fare fronte alla crisi dilagante", ha sottolineato Ascione. Nel comunicato si afferma ancora: "Un quadro generale allarmante, quello emerso dai vari interventi con il sindacato pronto alla mobilitazione per sollecitare il governo sugli interventi attesi da tempo come il sostegno all'innovazione e alla ricerca". "La Regione deve essere titolare del tavolo di confronto che da oggi prende il via e la stessa Camera di Commercio svolga un ruolo di coordinamento per affrontare tutti gli aspetti della situazione di crisi che viviamo", ha aggiunto Vittorio Guida, segretario della Cisl, sottolineando, inoltre, la necessitÓ di questo tavolo di lavoro come riferimento "politico e nello stesso tempo con il supporto dell'UniversitÓ, di integrarlo con l'indispensabile supporto tecnico". Secondo Nicolais "occorre distinguere i due livelli di lavoro: le situazioni di emergenza vanno affrontate attraverso i canali classici, mentre gli interventi di medio e lungo termine possono e devono essere affrontati attraverso il tavolo di lavoro dove vengono individuate le direttrici attraverso cui rilanciare il comparto produttivo. Trasporti, agroalimentare e innovazione, sono i cardini dell'interventi che la regione si appresta a definire". Per il Rettore Grella bisogna "conoscere il vero stato di crisi delle industrie casertane, affrontare in modo profondo la crisi attuale nella consapevolezza che bisogna abituarsi alla riconversione del sistema produttivo alla luce dei fenomeni introdotto dalla globalizzazione, quello che Ŕ importante Ŕ farsi trovare preparati sapendo quali sono i progetti di sviluppo che intendiamo portare avanti".





Questo Articolo proviene da Casertasette
https://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
https://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2500