SUCIDIO DONNA NEL CASERTANO: PROSEGUONO INDAGINI
Data: Venerdý, 22 ottobre @ 13:56:45 CEST
Argomento: Cronaca




L' autopsia, giÓ disposta dal magistrato, chiarirÓ le cause della morte di una donna di carnagione bianca, dell'apparente etÓ di 55-60 anni, il cui cadavere Ŕ stato trovato, con una corda al collo, in un casolare, nelle campagne di Sessa Aurunca (Caserta), a poca distanza dal fiume Garigliano, quasi in prossimitÓ del confine con la provincia di Latina, in una localitÓ solitamente frequentata da prostitute. L' esame necroscopico sarÓ effettuato, forse nel pomeriggio, nell'istituto di medicina Legale dell'Ospedale "S. Sebastiano" di Caserta. La donna, secondo un primo esame esterno del cadavere, sarebbe morta per soffocamento. I carabinieri, che stanno indagando per identificarla, escluderebbero, al momento, che possa essersi trattato di un suicidio. La posizione del cadavere, travato dai carabinieri, sembra in seguito ad una telefonata anonima, infatti, indurrebbe a pensare che la donna sia stata uccisa mediante strangolamento, sul posto del ritrovamento o altrove. In questo caso per ritardare la identificazione e, quindi, l' avvio delle indagini.





Questo Articolo proviene da Casertasette
https://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
https://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2499