RIAPERTURA DEL TEATRO GARIBALDI: ANTEPRIMA CON SERVILLO
Data: Giovedý, 20 maggio @ 21:01:38 CEST
Argomento: Spettacoli




Santa Maria Capua Vetere (Caserta) - In anteprima giovedý 27 maggio, per la riapertura del restaurato e ristrutturato Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere, sarÓ in scena lo spettacolo 'Benjaminowo: padre e figlio', poemetto teatrale a due voci di Franco Marcoaldi, messo in scena da Toni Servillo con Franco Marcoaldi e le musiche di Fabio Vacchi. "Benjaminowo: padre e figlio - spiega l'autore Marcoaldi - nasce dalla scoperta e dalla lettura di un quaderno del 1949, in cui mio padre, allora ufficiale pilota, ripercorreva, sotto forma di lettera destinata a mio fratello maggiore, l'esperienza patita, dopo l'8 settembre 1943, nel campo nazista di internamento militari di Benjaminowo, poco distante da Varsavia". Lo spettacolo propone un dialogo a distanza, tra un padre (Toni Servillo) che testimonia al figlio (in scena, a ricoprire il ruolo, lo stesso Franco Marcoaldi) l'orrore della sua condizione, calata nella plumbea atmosfera della fine del secondo conflitto mondiale. Richiamati in vita dal diario paterno, si incarnano per il figlio adulto grandi e terribili eventi: la resa italiana dell'8 settembre, il viaggio di deportazione del padre soldato e la traumatica esperienza del lager nazista. "Portare in scena tali argomenti - aggiunge Toni Servillo - Ŕ un'occasione per riflettere su tragedie passate e contemporanee, con la consapevolezza che su questi temi non si deve mai abbassare la guardia". Ai dialoghi tra i due, si intrecceranno i nove lieder (I Canti di Benjaminowo) composti da Fabio Vacchi per voce ed archi, affidati all'interpretazione del soprano Patrizia Porzio e al quintetto d'archi, che unisce musicisti del Teatro San Carlo di Napoli, per la direzione musicale di Fabio Maestri. 'Benjaminowo: padre e figlio', da cui nasce lo spettacolo che riapre lo storico Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere, sarÓ in libreria da mercoledý 26 maggio per i tipi di Bompiani. casertasette Lo spettacolo, prodotto da Teatri Uniti, Fondazione Teatro San Carlo e Teatro Mercadante Stabile di Napoli, sarÓ in replica al Garibaldi anche venerdý 28 maggio e poi presentato sabato 29 al Teatro Mercadante di Napoli e lunedý 31 maggio al Teatro Argentina di Roma. I costumi sono di Ortensia De Francesco, le luci di Pasquale Mari, il suono di Daghi Rondinini, collaborano alla messa in scena Tony Laudadio ed Enrico Ianniello.





Questo Articolo proviene da Casertasette
https://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
https://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2038