INCHIESTA NORMANDIA: PREFETTO MADDALONI DAI PM, MERAVIGLIATO PER VIOLENZA MEDIAT
Data: Martedý, 13 luglio @ 20:52:17 CEST
Argomento:




CASERTA, 13 LUGLIO 2010 - Il prefetto di Frosinone Paolino Maddaloni, giÓ vice prefetto e capo della Mobile a Caserta, oltre che commissario prefettizio, si e' recato oggi a Napoli dai magistrati della Dda per essere ascoltato in merito all'indagine sull'appalto delle centraline per il monitoraggio sulla qualita' dell'aria nel comune di Caserta - vicenda scaturita da una piu' ampia inchiesta sul clan dei Casalesi - nella quale risulta indagato per l'ipotesi di turbativa d'asta. L'ipotesi, per fatti risalenti al 2006, si riferisce al periodo in cui Maddaloni rivestiva l'incarico di sub commissario prefettizio al comune campano. Lo ha reso noto, in un comunicato, lo stesso prefetto che ha riferito di aver incontrato il procuratore aggiunto Federico Cafiero de Rhao e il pm della Dda Antonello Ardituro ai quali ha lamentato ''la deplorevole rappresentazione delle notizie sulla stampa che hanno fatto apparire in secondo piano i numerosi pregiudicati arrestati in un'operazione di ben diversa e ampia portata, rispetto a una vicenda marginale riguardante il sottoscritto''. Maddaloni ha riferito di aver ripercorso i singoli punti dell'ordinanza ''facendo rilevare che la vicenda dell'appalto iniziata nel 2003 andava inserita in un piu' ampio ambito'' in quanto si erano tenute diverse riunioni e discussioni con la partecipazione di dirigenti e del commissario prefettizio finalizzate a predisporre il bilancio di previsione che per le gravose condizioni finanziarie del Comune richiedeva di procedere a riduzioni e tagli di spese, vendite di beni e aumenti delle tasse. Da qui - ha affermato - scaturisce la deliberazione, adottata dal commissario straordinario Stasi si annullamento della gara per le centraline ''con incarico al dirigente competente di ridurre l'opera nei termini economici del 'progetto pilota approvato dal Comune con deliberazione 225/03''. Tale gara ''si concluse nel 2006 quando la citta' di Caserta era ormai passata alla gestione dell'amministrazione ordinaria succeduta nel giugno 2006 a quella ordinaria''. Maddaloni ha sottolineato di non aver subito mai pressioni e di non aver adottato alcun atto al riguardo. Il prefetto ha infine reso noto di aver concordato con i pm l'interrogatorio che si terra' il 16 luglio prossimo.





Questo Articolo proviene da Casertasette
https://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
https://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=19752