PREMIO TEATRO SAN CARLO: MUSICISTI E CANTANTI IN ERBA SUL PALCOSCENICO
Data: Lunedì, 31 maggio @ 20:15:51 CEST
Argomento: Cronaca




NAPOLI, 31 MAGGIO 2010 (Casertasette) - Musicisti e cantanti in erba oggi sul palcoscenico del Massimo partenopeo in occasione del Premio Teatro San Carlo 'Aspettando Pergolesi'. L'iniziativa, che rientra nel panorama degli eventi che il Teatro ha promosso per ricordare i trecento anni dalla nascita del compositore Giovan Battista Draghi, detto 'Pergolesi', ha visto concorrere oggi 14 scuole: 7 napoletane, 3 di Salerno, una di Avellino, una di Foggia e due di Campobasso. In gara, alunni di scuole elementari, medie e scuole superiore che si sono sfidati al suono di note e parole dei più grandi musicisti e compositori europei e di autori contemporanei. Tre le categorie in gara: coro, orchestra e flauto dolce. Ad aprire la manifestazione, dopo i saluti del Sovrintendente del San Carlo Rosanna Purchia, i piccoli cantanti e musicisti del IV circolo didattico di Portici che si sono esibiti in un brano del 'Figaro' di Mozart e nei 'Carmina Burana' di Orff. A seguire tutte le altre scuole che hanno proposto, tra gli altri, brani di Verdi, Vivaldi, Monteverdi, Offman, Coulais, Perry, Morlacchi, Morricone, Hardiman, Bizet con il preludio del I atto della Carmen e le danze ungheresi di Brahms. Diversi gli omaggi a Pergolesi: dall'aria 'Stizzoso mio stizzoso' e 'Sempre in contrasti' da 'La serva padrona' fino allo 'Stabat mater' eseguito dal gruppo polifonico dei flauti dolci della scuola Pergolesi di Pozzuoli. Giovani musicisti che con l'autorevolezza di musicisti di carriera si sono esibiti sul palco senza sbavature o incertezze sotto gli occhi della giuria composta dal maestro Roberto De Simone, dal direttore dell'Ufficio scolastico regionale Luciano Chiappetta, dal direttore del Conservatorio di San Pietro a Majella Patrizio Marrone, da Maria Caracciolo e dal direttore artistico del Teatro San Carlo Gianni Tangucci. Un'iniziativa che come ha sottolineato il maestro De Simone "più che premiare il più bravo, premia questa straordinaria partecipazione motivo per cui darei tanti ex equo". Un concorso che oggi ha decretato i vincitori. Aspettando Pergolesi è stato assegnato per la categoria "coro", suddivisa in tre sezioni, al 4° Circolo Didattico di Portici, alla Scuola Media Colozza di Campobasso ed all'Istituto Superiore Statale Mazzini di Napoli. Per la categoria "flauto dolce" alla Scuola Media Statale Giovan Battista Pergolesi di Pozzuoli, per la categoria "orchestra" alla Scuola Media Statale Bonghi di Napoli. Premio Speciale della Giuria all'Orchestra della Scuola Media Brancigliano di Salerno che prenderà parte all'Olimpiade di Roberto De Simone, spettacolo inaugurale della stagione lirica 2011. "Queste iniziative - ha detto il direttore del Conservatorio - sono per noi fondamentali perché il processo che precede l'alta formazione è quello che determinerà il futuro della formazione musicale". Una giornata di musica, conclusa con l'esibizione dell'Orchestra ospite 'Suzuki' di Caserta che dopo alcuni brani, si è esibita con Edoardo Bennato ne 'L'isola che non c'e". "I giovani - ha detto il cantautore - sono il futuro della musica e per me esibirmi con una sezione d'archi e d'orchestra ricorda il mio primo disco in cui, proprio con il maestro De Simone, suonava una sezione d'archi e un'orchestra, presenza che nella mia carriera non ho mai abbandonato". (ANSA).





Questo Articolo proviene da Casertasette
https://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
https://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=19523