CASAL DI PRINCIPE (CASERTA): PERQUISIZIONE IN UN BUNKER, FORSE BASE LATITANTI
Data: Mercoledý, 12 maggio @ 14:22:37 CEST
Argomento: Cronaca




CASERTA, 12 MAGGIO 2010 (Casertasette) - Un bunker costruito sotto la cantina di una abitazione Ŕ stato scoperto alla periferia di Casal di Principe dai carabinieri del Nucleo Operativo ed Investigativo di Caserta, nell'ambito dei servizi disposti dal comandante provinciale, colonnello Crescenzio Nardone, per la cattura di latitanti. Non si esclude che il covo possa stato essere stato utilizzato di recente da una delle due primule rosse del clan dei casalesi, Antonio Iovine, di 46 anni,detto "o ninne" e Michele Zagaria, di 52 anni, latitanti da oltre quattordici anni. Sul ritrovamento del rifugio e sugli sviluppi delle indagini gli investigatori mantengono uno stretto riserbo. La maggior parte degli elementi di vertici del clan dei casalesi, tra cui i capi storici della cosca, Francesco Schiavone, detto "Sandokan", Francesco Bidonetti, detto "cicciotte e mezzanotte" , stanno scontando la pena all'ergastolo in regime di 41 bis. Sono risultati vani fino ad ora, per˛, gli sforzi per catturare Iovine e Zagaria, che secondo la DDA di Napoli e le forze dell'ordine del Casertano, continuano anche durante la loro latitanza a coordinare i traffici illeciti e le estorsioni attraverso affiliati e fiancheggiatori.





Questo Articolo proviene da Casertasette
https://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
https://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=19425