CASERTA, INDULTO: EX DETENUTO CONTESTA GRADUATORIA E DENUNCIA SINDACO
Data: Mercoledý, 22 agosto @ 20:51:07 CEST
Argomento: Cronaca




SANTA MARIA A VICO (Caserta) - Nel suo curriculum criminale anche presunte origini 'importanti': Giuseppe Uccello sostiene di essere figlio del bandito Salvatore Giuliano, che non lo avrebbe mai riconosciuto. Uccello Ŕ promotore oggi di una singolare iniziativa giudiziaria: ex detenuto, beneficiario della normativa sull'indulto, l'uomo ha denunciato il sindaco di Santa Maria Vico (Caserta), per essere stato retrocesso di cinque posizioni nella graduatoria del servizio civico. Rimesso in libertÓ nell'agosto scorso, Uccello dovrebbe infatti scontare la pena collaborando con i servizi sociali del Comune. L'ex detenuto, che negli anni scorsi ha condiviso la cella di diversi penitenziari con noti boss non solo campani, contesta al Comune fra l'altro di non attivare adeguate politiche di reinserimento degli ex reclusi (bandi, borse di lavoro, sussidi etc.): misure generalmente attivate da altre amministrazioni, sostiene Uccello, in linea invece con quanto previsto dalla legge. Aiutato attualmente dalla Caritas locale, l'ex carcerato contesta in particolare il ritardo dell'amministrazione comunale negli adempimenti burocratici relativi alla graduatoria: una circostanza che avrebbe portato alla scadenza dei termini per la presentazione della sua domanda. Dopo essere stato inserito in una nuova graduatoria dei servizi sociali, Uccello si Ŕ ritrovato declassato di cinque posizioni, in appena trenta giorni. Di qui, la denuncia presentata ai carabinieri. Il sindaco Adriano Telese e l'assessore al ramo, dal canto loro, si dicono tranquilli di aver agito nel rispetto della legge. (22 agosto 2007-20:50)





Questo Articolo proviene da Casertasette
https://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
https://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=12251