nCaserta Sette - informazione - news - attualitÓ - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualitÓ - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
OMICIDIO COLPOSO: UN ANNO DI RECLUSIONE A DUE MEDICI PER MORTE GIORNALISTA


CASERTA, 25 MAGGIO 2009 - Sono stati condannati ad un anno di reclusione, ed al pagamento di una provvisionale di 50mila euro, con l'accusa di omicidio colposo, il medico e l'internista che il 19 febbraio del 2006 visitarono e dimisero Alberto Marzaioli, il giornalista del quotidiano 'Napoli Piu'', morto il giorno dopo per un infarto acuto al miocardio. Secondo il giudice monocratico della sezione distaccata di Marcianise (Caserta), del Tribunale di Santa Maria Capuavetere, i due, D.F., medico del Saut che per primo visit˛ Marzaioli, e G.G., internista e caporeparto del pronto soccorso dell'ospedale civile di Maddaloni (Caserta), dove il giornalista si rec˛ con forti dolori al torace, hanno agito "con imprudenza, negligenza ed imperizia". In particolare, secondo quanto si legge nella sentenza, il medico e l'internista "non hanno inquadrato la sintomatologia, non hanno effettuato una diagnosi differenziale, e non hanno applicato le linee guida dei casi di dolori toracici". G.G., inoltre, avrebbe anche omesso di scrivere una diagnosi nel referto di dimissioni, dove ha indicato la sola sintomatologia accusata da Marzaioli. Nel corso del processo, iniziato nel gennaio del 2007, i quattro periti nominati dal tribunale e dagli avvocati delle difese, hanno accertato che se Marzaioli fosse stato sottoposto tempestivamente ad un intervento di angioplastica per rimuovere il trombo che ostruiva una delle coronarie, si sarebbe potuto salvare.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 4
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it