CASERTA: EX MINISTRO LANDOLFI DI NUOVO IN VIGILANZA RAI
Data: Venerdì, 15 settembre @ 12:22:12 CEST
Argomento: Politica




Già ministro delle Comunicazioni nel terzo governo Berlusconi, dall'aprile 2005 al maggio 2006, Mario Landolfi torna alla guida della commissione di Vigilanza, della quale è stato presidente tra il 2000 e il 2001, nonché membro fin dal suo esordio parlamentare. Nato a Mondragone (Caserta) il 6 giugno 1959, diploma di maturità classica, giornalista del 'Secolo d'Italià, sposato, tre figli, Landolfi è stato per diversi mandati consigliere comunale a Mondragone. Viene eletto per la prima volta in Parlamento nel 1994, nel collegio 6 della circoscrizione Campania 2 (Sessa Aurunca), e fa parte della commissione Attività produttive della Camera e della Vigilanza Rai. Nel 1996, Landolfi viene rieletto nello stesso collegio. Nel giugno del 2000, quando Francesco Storace lascia per la presidenza della Regione Lazio, Landolfi gli succede come presidente della Vigilanza. In questa veste viene coinvolto in una polemica da Gad Lerner che, annunciando le sue dimissioni da direttore del Tg1, tira fuori un bigliettino di raccomandazione di Landolfi per l'assunzione in Rai di una giornalista. Landolfi querela Lerner per diffamazione. Alle elezioni del 2001, Landolfi viene ancora rieletto nello stesso collegio e, a giugno dello stesso anno, diventa il portavoce del partito di Alleanza nazionale. Dal dicembre del 2004 fa parte dell'ufficio di presidenza del partito. Poi, dopo la ritrutturazione di An con il passaggio del presidente Gianfranco Fini alla Farnesina, diventa anche responsabile del dipartimento immagine e comunicazione. Il 23 aprile 2005 prende il posto di Maurizio Gasparri al ministero delle Comunicazioni: una staffetta decisa dopo la resa dei conti fra le correnti legata al riequilibrio di An nella compagine governativa. Rieletto ad aprile di quest'anno ancora nella circoscrizione Campania 2, attualmente Landolfi fa parte anche della commissione Trasporti della Camera.(15 settembre 2006-12:20)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7599