LEGGE REGIONALE SULL'URBANISTICA: VENTRE, RUOLO PROVINCE IMPORTANTE
Data: Sabato, 18 ottobre @ 08:21:31 CEST
Argomento: Enti e Comuni




“Caserta come tutte le altre Province della Campania chiede una legge urbanistica regionale capace di snellire le procedure ed assicurare celerità ad una materia così delicata e complessa. Una garanzia che questo ddl oggi non dà, ridimensionando di molto e pericolosamente il ruolo delle autonomie locali”. Questo il commento del presidente Riccardo Ventre a margine della riunione tenutasi ieri a Napoli sul tema, cui hanno partecipato gli assessori al ramo delle cinque province campane. Rappresentante dell’Ente di corso Trieste all’incontro era Daniele Ferrucci, titolare della delega all’Urbanistica, il quale ha fatto più volte presente “la necessità di addivenire quanto prima ad un testo in grado di disciplinare al meglio il settore, evitando però di tralasciare la funzione fondamentale degli enti locali, che di fatto rappresentano il momento politico-amministrativo più prossimo ai cittadini”. In tale ottica, concordemente, gli intervenuti hanno chiesto, in tempi brevi, un incontro con l’assessore regionale Marco Di Lello ed il presidente della Commissione regionale Urbanistica per verificare a che punto è l’iter legislativo e in che misura si può intervenire con delle modifiche da apportare al testo. Gli assessori Rocco Manzo (Avellino), Giovanni Mastrocinque (Benevento), Giovanni Lambiase (Salerno), Pasquale Sommese e, naturalmente, Daniele Ferrucci hanno espresso anche “posizione unanime in ordine alla esigenza non più differibile di pervenire ad una nuova legge regionale che dia certezze e celerità dei provvedimenti”. Dal canto suo, il presidente Ventre ha sottolineato come “l’aspetto realmente problematico di questa materia, ovvero la farraginosità dei provvedimenti, sia sostanzialmente tralasciato dal provvedimento in esame, a vantaggio di quel mare magnum di formalità in cui sono soliti arenarsi gli strumenti urbanistici di vitale importanza per le comunità locali”. Sotto accusa sono finiti, in particolare, gli articoli del ddl che trattano il controllo di conformità sui piani esecutivi, la revoca di alcune deleghe senza motivazione, l’annullamento di concessioni dimostratamente illegittime.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=667