SALUTE MENTALE: ROTELLI (ASL CE 2) INTERVIENE A CONVEGNO ROMA SU OPG
Data: Giovedì, 16 ottobre @ 00:35:02 CEST
Argomento: Medicina




Un terzo delle 1200 persone circa che popolano i sei ospedali psichiatrici giudiziari (OPG) sul territorio nazionale potrebbe essere dimesso se solo vi fossero le condizioni di assistenza una volta che queste persone escono fuori dalle strutture. In mancanza di esse c'é chi giace da anni negli Opg, spesso lontano dal territorio d'origine e quindi anche piu facilmente dimenticato da Asl e Regione di appartenenza che si dovrebbero far carico della sua assistenza una volta dimesso. E' quanto afferma Franco Rotelli, direttore generale della Asl di Caserta, nel corso della presentazione del Forum di Salute Mentale tenutasi oggi a Roma, durante il quale è emersa la realtà di casi come quello di Vito De Rosa, l'uomo che per oltre 50 anni è stato rinchiuso nel manicomio giudiziario di Napoli e che è stato graziato dal Presidente Ciampi, e oggi scarcerato. "Il giudice di sorveglianza spesso è disponibile a dimettere - spiega Rotelli - ma se nessuno assicura una continuità assistenziale in altre strutture questo non è possibile". E' per questo che ormai da anni la popolazione degli OPG rimane numericamente stabile sulle 1000-1200 persone, come se quello degli OPG fosse un mondo a parte totalmente dimenticato. Molte di queste persone potrebbero essere recuperate benissimo e reintrodotte nella comunità se fosse garantita loro un'assistenza adeguata, invece capita che ci siano soggetti la cui internazione è prorogata più e più volte anche se sono scaduti i termini giudiziari perché non si sa cosa fare di loro. Più della metà della popolazione degli OPG è composta da persone con basso livello culturale o anche analfabetizazione, mentre solo un numero molto inferiore ha realmente commesso reati gravi. Si pensi solo, sostiene Rotello, che nel 1998 di 1100 persone almeno 80 erano negli OPG per oltraggio a pubblici ufficiali. Nel marzo del 2001, ultimi dati disponibili, erano in 1282, di cui 1195 uomini, i detenuti internati nei sei ospedali psichiatrici giudiziari italiani, tra cui, fino a oggi, c'era anche Vito De Rosa. Gli ospedali psichiatrici giudiziari in Italia sono 6: Aversa (Napoli) con 188 internati, Napoli con 197, Castiglione delle Stiviere (Mantova) con 209 donne (é l' unico opg che le ospita), Reggio Emilia con 232, Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) con 213, Montelupo Fiorentino con 243.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=660