CASINI A CASERTA: 'NEGLI ANNI DEL GOVERNO TRASCURATE AMMINISTRAZIONI PERIFERICHE
Data: Venerdì, 26 maggio @ 14:29:58 CEST
Argomento: Politica




Due motivazioni diverse ma che portano alla ricerca dello stesso obiettivo: la vittoria, al primo turno, alle amministrative della città di Caserta. Per il presidente Casini, infatti, “L’affermazione netta della Casa della Libertà costituirà una prima ma decisiva spinta per mandare a casa, nel più breve tempo possibile, il governo di una Sinistra che ha avuto l’ardire di occupare tutte le principali cariche istituzionali e che ha superato, nonostante le critiche che ci aveva rivolto, il numero dei sottosegretari e dei vice ministri dell’era di Berlusconi. Negli anni in cui siamo stati al potere abbiamo fin troppo trascurato le amministrazioni periferiche. E, purtroppo oggi con il senno del poi, devo dire che se avessimo avuto in mano le redini di qualche comune o di qualche amministrazione provinciale in più, avremmo vinto le elezioni di aprile con un milione di voti di differenza. Detto questo: è tempo di recuperare il rapporto con il territorio, partendo proprio da Terra di Lavoro dove con Paolino Maddaloni candidato sindaco presentiamo al vaglio del corpo elettorale il meglio che c’è in termini di serietà, esperienza, professionalità e competenza. Sarà un ottimo sindaco garante nei confronti di tutti i cittadini, anche verso coloro i quali si orienteranno diversamente”. Per Paolino Maddaloni, candidato sindaco di Caserta, invece, “C’è la necessità di garantire ai nostri concittadini, da subito, una amministrazione seria ed efficiente all’altezza del compito gravoso di amministrare la città capoluogo di provincia rendendola, al tempo stesso, più sicura e vivibile per i casertani e per il notevole flusso turistico che la visita con cadenza quotidiana”. Ennesimo bagno di folla ieri mattina, presso il Caffè degli Artisti lungo via Mazzini, per il dottor Paolino Maddaloni candidato primo cittadino del centrodestra sponsorizzato, per l’occasione, dal leader dell’Udc Pierferdinando Casini e dal neo parlamentare Mimì Zinzi. Un Maddaloni motivatissimo, determinato a chiudere i giochi già nella notte del 29 maggio. “Sappiamo di essere a un soffio dalla vittoria al primo turno – ha spiegato – per cui invito tutti i nostri candidati a fare uno sforzo ulteriore in queste poche ore dal voto. Dopo di che, una volta che il centrodestra avrà riconquistato la roccaforte dell’amministrazione casertana dovremo fare i conti anche con la Provincia. Da Sandro De Franciscis vorremo sapere, senza ambiguità, in quale partito milita. Ma, di questo e di altro, ne riparleremo già martedì mattina”. (26 maggio 2006-14:30)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6409