CASERTA, COMUNALI 2006. VERSO LA CHIUSURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE
Data: Giovedì, 25 maggio @ 21:03:57 CEST
Argomento: Politica




Insieme per Casagiove: i comizi

Fissati i comizi Elettorali di chiusura della Campagna elettorale per le elezioni amministrative di domenica 28 e lunedì 29 maggio 2006. Il Candidato a Sindaco della Lista Civica “Insieme per Casagiove”, dott. Vincenzo Melone, incontrerà gli elettori della città di Casagiove nel corso di due comizi che si svolgeranno domani sera, venerdì 26 maggio 2006, in Piazza degli Eroi dalle ore 20.00 alle ore 21.30 ed in Piazza della Vittoria dalle ore 21.30 alle ore 23.00. Il Candidato a Sindaco Vincenzo Melone illustrerà il programma elettorale della Lista Civica “Insieme per Casagiove”, improntato sulla Concretezza, Solidarietà ed Esperienza.

San Potito Sannitica

Si sono conclusi i lavori di rifacimento del manto stradale sulla Via Provinciale nel tratto che percorre il centro della piccola cittadina di San Potito Sannitico ed in alcuni tratti della strada tra i centri abitati di Gioia Sannitica e San Potito Sannitico. Tali lavori, fortemente voluti dal Consigliere Provinciale Renato Ricca, attivamente impegnato nel miglioramento nella vita nei comuni matesini. A dirigere i lavori sono stati l’Ing. Del Vecchio ed il Geom. Coppola, molto apprezzati dagli amministratori locali per aver realizzato la sostituzione del manto stradale in soli due giorni, riducendo al minimo i disagi della cittadinanza.

San Potito Sannitica 2

Ultime battute della campagna elettorale per le elezioni a Sindaco nel Comune di San Potito Sannitico. Domani sera, in contemporanea, i tre candidati a sindaco e relativi candidati consiglieri, si sfideranno in tre comizi diversi. Angelo Conte parlerà alla cittadinanza da Piazza della Vittoria, la piazza antistante il Municipio. Luigi Palmieri occuperà invece Piazza Roma, mentre Franco Imperatore parlerà in Piazza Porta Agricola. Nel frattempo, il Sindaco uscente, Gianluigi Santillo, candidato a consigliere nella lista numero 2 INSIEME PER SAN POTITO, con candidato a Sindaco Angelo Conte, ha spedito a tutte le famiglie del comune una lettera di congedo, nella quale invita tra l’altro tutti i cittadini a votare per la sua lista, onde dare continuità al periodo di sviluppo e di floridità che ha contraddistinto la piccola cittadina negli ultimi anni.

Montano (FI), Caserta è bella, forza govani

Candidati, giovani, gente comune, una folla entusiasta ha accolto ieri a Caserta il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi che non ha mancato di sottolineare il piacere di essere tra amici così calorosi alla vigilia di una tornata elettorale determinante per il futuro di Caserta, una delle città più belle della nostra penisola. All’entusiasmo degli applausi ha fatto seguito la riflessione dei candidati schierati in campo a sostegno di Paolino Maddaloni, uomo apprezzato per la serietà professionale e umana dallo stesso Berlusconi. “Per decenni la nostra città è stata mortificata soprattutto da scelte dettate da ideologie populiste che hanno distrutto la nostra identità culturale – ha commentato Antonio Montano, candidato nella lista di Forza Italia e collega di Maddaloni da oltre 20 anni - E’ necessario rimuovere lo spirito burocratico per pensare la città come insieme di luoghi in cui la gente viva interamente la sua vita, i suoi incontri, il suo lavoro, in piena sicurezza, in piena tranquillità. Questo significa intervenire sull’esistente per bonificarlo, dotarlo di servizi, spazi, sbocchi, pensando al traffico, al tempo libero, agli incontri, all’accoglienza dei turisti, al benessere degli abitanti.

Cancello ed Arnone: Uniti per Continuare

Il dottor Pasqualino Emerito, candidato sindaco della lista n. 1 “Uniti per continuare”, chiude la campagna elettorale oggi venerdì 26 maggio alle ore 21,30 nella piazza Municipio di Cancello ed Arnone. Insieme con il sindaco uscente, avvocato Raffaele Ambrosca – egli dice - abbiamo iniziato la campagna elettorale, presentando la nuova compagine amministrativa che è rappresentativa di tutti i cittadini di Cancello ed Arnone; poi durante il nostro tour elettorale, abbiamo incontrato i giovani, gli anziani, tante persone che ci hanno dimostrato simpatia e solidarietà. Abbiamo ritenuto doveroso illustrare il nostro programma elettorale che si articola su argomenti che toccano punti salienti quali: ambiente – sanità – nuove tecnologie – scuola – lavoro – sicurezza – opportunità rosa – anziani – lavori pubblici – tributi – assetto organizzativo dell’Ente. Ma intendo concludere rivolgendomi nuovamente alle nuove generazioni che manifestano la voglia di emergere; nonostante le avverse condizioni strutturali del territorio, con loro appare la voglia di investire per il futuro, non rinnegando le proprie origini culturali. Noi saremo molto attenti a cogliere tutte le opportunità che si presenteranno per favorire ed alimentare lo sviluppo economico e sociale. Mi batterò sempre al loro fianco valorizzando e rappresentando le loro esigenze; a loro sarà rivolta la massima attenzione creando le opportunità affinchè raggiungano stabili condizioni occupazionali, con l’inserimento in contesti lavorativi professionali compatibili con le loro aspirazioni.

Caserta, Paolino Maddaloni incontra Lipu

Accordo raggiunto tra la Lipu e il dottor Paolino Maddaloni, candidato sindaco di Caserta per la Casa delle Libertà, mediante il quale lo stesso aspirante primo cittadino conferma la sua piena disponibilità, qualora avesse l’onore di indossare la fascia tricolore, alla associazione in questione la gestione del parco Robinson (ribattezzato Parco Gaia) che la Lipu gestice, ormai, da dieci anni. Il dottor Maddaloni ha accettato la proposta della Lipu in considerazione che la stessa associazione garantisce l’apertura e la gestione ordinaria del predetto parco con il proprio personale volontario; che prima della gestione della Lipu il parco era in stato di abbandono e lasciato al degrado e all’incuria ed era rimasto chiuso per 15 anni. Inoltre, il dotor Maddaloni ha avuto modo di apprezzare l’opera prestata dalla Lipu che ha consentito il ripristino del parco, ora aperto ai visitatori, con i suoi 3800 mq che sono destinati al giardino naturale (birdgarden). Come se non bastasse, il parco Robinson è divenuto di notevole interesse sociale essendovi la molteplice diversità degli ambienti ricreati (il giardino roccioso, la siepe, la collinetta delle aromatiche) e la ricca collezione di specie vegetali mediterranee arboree e arbustive, elementi che catturano l’attenzione di appassionati e studenti. “Non posso fare altro che complimentarmi con gli amici della Lipu – ha spiegato il candidato sindaco Paolino Maddaloni – perché è sotto gli occhi di tutti il grande lavoro da loro svolto, in maniera assolutamente gratuita, in virtù del quale è stato garantito alla città un angolo verde, tranquillo e pieno di vita, trasformando l’area abbandonata in una vera e propria Oasi sotto casa che gli anziani e i giovanissimi hanno saputo apprezzare. In pratica, la Lipu merita una piena riconferma avendo fatto sì che il parco Robinson divenisse sede di svolgimento di progetti pubblici per l’infanzia, (tra cui progetto Arturo e l’Estate Ragazzi); laboratorio per le scolaresche e per gruppi scout”. Queste alcune delle motivazioni che hanno spinto il candidato primo cittadino del centrodestra a garantire loro il continuo dell’attività gestionale in caso di affermazione della coalizione polista. Con una precisazione obbligatoria: “Sottoscrivo la proposta avanzata dalla Lipu – spiega il candidato sindaco – compatibilmente con gli altri progetti già in essere per la riqualificazione dell’area annessa alla chiesa di Santa Maria di Macerata. In caso di impossibilità mi impegno, già da ora, a ricercare altra area idonea di intesa con la Lipu”.

Casagiove: Melone replica a Montuori

“Non avrei voluto replicare all’inutile polemica che il Montuori intende a tutti i costi sollevare poiché il mio interesse non sono le parole ma i fatti che ogni cittadino può vedere e constatare. Di sicuro egli non ha vissuto e non vive pienamente la realtà casagiovese. Se il Montuori vuole attribuire tutti i meriti del presente, del passato e del futuro al Vozza, non ho nulla da obiettare; anzi, ciò mi convince ancor di più che questo candidato non si è ancora liberato da quella ‘sindrome’ della cecità politica ed amministrativa che lo rende non obiettivo nelle sue valutazioni. Non è mio costume assumermi meriti non dovuti ma è mia abitudine, invece, comunicare alla città ciò che sono riuscito a realizzare con umiltà e lealtà. Casagiove, oggi, è un cantiere aperto: Quartiere Militare Borbonico, Palazzetto dello Sport, Bretella Nazionale Appia, Prolungamento Viale della Libertà, Sistemazione Mariciapiedi e Strade interne, ecc. ecc. Il progetto di recupero, invece, del Quartiere Militare Borbonico è stato una priorità di questa Amministrazione e continuerà ad esserlo per il futuro e gli sforzi per i tanti finanziamenti che sono pervenuti, rappresentano un segno tangibile del nostro impegno. Circa i tempi di realizzazione è necessario che il Candidato si documenti sia per capire che esistono dei tempi tecnici in materia di normativa per l’edilizia pubblica, che vanno rispettati scrupolosamente e sia per comprendere che il progetto già prevede la futura destinazione dell’immobile. Il Parco a Tema sui Monti Tifatini, un progetto di grande interesse sia in termini occupazionali che in termini di recupero ambientale, è stato studiato in tutti i suoi particolari e definirlo ‘disarticolato’ è un’offesa alle tante professionalità di caratura internazionale che lo hanno realizzato. Sarebbe opportuno, ancora una volta, che prima di esprimere giudizi affrettati il Candidato Montuori si andasse a documentare. Nel Centro Storico, dopo le iniziative intraprese dall’Ente Comune e dopo il coinvolgimento di alcune strutture economiche del territorio per l’erogazione di finanziamenti agevolati, ci sono stati una serie di interventi di recupero. Voler artatamente creare confusione su ciò che sono le competenze del Comune, è un modo poco corretto per presentarsi politicamente. Sulle politiche sociali, inoltre, i numerosissimi interventi effettuati negli ultimi cinque anni parlano da soli e gli interventi sono stati indirizzati solo all’interesse della comunità e non ad un clientelismo politico che si voleva spacciare come solidarietà. Questa campagna elettorale è stata caratterizzata per la sua correttezza ma il richiamare il signor Vozza come un esempio amministrativo è veramente fuori luogo. Per rispetto della dignità di ognuno, in questo momento non si intende avanzare alcun giudizio sull’operato del Vozza e su ciò che lo stesso ha determinato sul nostro territorio perché basterebbe solo citare la disastrosa situazione finanziaria ereditata nel 2001, il danno sui Monti Tifatini e l’immobilismo totale dell’economia locale”.

Russo (Ds) candidato a Maddaloni "Vivibilità e qualità della vita, sicurezza e rispetto del territorio, trasparenza nell'attività dell'Amministrazione. Sono solo alcune delle risposte che i cittadini di Maddaloni si aspettano dalla politica amministrativa", E' quanto ha spiegato Antonio Russo, candidato per i Ds al consiglio comunale della città. "La mia determinazione e la mia volontà, saranno sinergicamente convogliate nel perseguire obiettivi vicini alla gente quali una regolare manutenzione e pulizia delle opere e le infrastrutture pubbliche, il potenziamento della segnaletica orizzontale e verticale e miglioramento della pulizia, soprattutto della viabilità delle periferie e la predisposizione di un piano del traffico per evitare di congestionare le principali arterie di collegamento comunali, sia delle periferie che del centro urbano, che contempli la realizzazione di piccole aree di quartiere destinate a parcheggio.

Caserta. Battarra, conclusa la campagna elettorale con una mostra

Con la mostra “Tutti uniti (artisticamente) per Enzo Battarra” nella galleria d’arte contemporanea Installart.com si è conclusa la campagna elettorale del critico d’arte e consigliere uscente, ricandidato al Consiglio comunale di Caserta nella lista dei Democratici di Sinistra. Le opere, tutte elaborate al computer e inviate per posta elettronica, sono di Ciro Barbaro, Antonio Carrillo, Arturo Casanova, Carlo de Lucia, Attilio Del Giudice, Damiano Errico, Eugenio Giliberti, Luca Lubello, Nicola Pascarella e Antonello Tagliafierro. “Ritengo che la campagna elettorale di ogni candidato – sostiene Battarra – non debba costituire uno stravolgimento rispetto alle normali occupazioni che ognuno di noi quotidianamente sostiene. In questi giorni ho svolto le mie attività consuete, certo con un’intensificazione degli incontri e delle iniziative, ma sono convinto che il candidato debba presentare al potenziale elettorato se stesso nella propria autentica identità. Ecco perché ho programmato una serie di incontri culturali pluridisciplinari che potessero servire anche a trasmettere e a rendere ancora più esplicite le mie specificità e competenze nei settori a me più congeniali, dalla salute pubblica ai temi culturali”.

Casagiove. Gerry Casella chiude la campagna elettorale

“C’è grande partecipazione ed entusiasmo nelle persone che mi sono vicine, ma soprattutto c’è in molti la voglia di cambiamento, che sono sicuro si concretizzerà nell’adesione ad un progetto vincente che è quello del centrosinistra”.

Prof.ssa Ida Alborino, candidata per il partito “Verdi per la Pace”

Docente di lettere presso il Liceo Classico “Pietro Giannone” di Caserta, da anni impegnata sui temi della pace, delle pari opportunità e dei diritti umani, in quanto candidata dei “Verdi per la Pace”, ha inteso dare il suo apporto in questa campagna elettorale a sostegno del candidato sindaco Nicodemo Petteruti, sui temi della valorizzazione dell’ambiente, dello sviluppo e del lavoro. Ha dichiarato la candidata: “ Ritengo che, per migliorare la qualità della vita a Caserta occorra un capillare monitoraggio della città, di cui potranno essere uno strumento fondamentale le circoscrizioni territoriali, da considerarsi un presupposto indispensabile per riprogettare il territorio e rendere significative ed efficaci le iniziative legate allo sviluppo del turismo e della cultura,. I rappresentanti delle circoscrizioni saranno gli interpreti delle effettive esigenze dei quartieri cittadini e si faranno promotori degli interventi più idonei a migliorare la vivibilità della città ed a tutelarne le risorse, nell’ottica di una democrazia partecipata.

Petteruti su Berlusconi

Dichiarazione del candidato a sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione, Nicodemo Petteruti, sulla visita a Caserta dell’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: “Noto con rammarico, dalle agenzie di stampa e dai servizi giornalistici, che anche questa volta la visita a Caserta dell’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si è risolta in una inutile ed improduttiva passerella autocelebrativa. Di tutto ha parlato l’ex premier – addirittura di Maradona, passando per accuse che sfiorano il vilipendio alle più alte cariche dello Stato – tranne che di Caserta. Non dico neppure dei progetti o dei programmi che il governo del centrodestra avrebbe in mente per la città, sarebbe stato troppo. Non c’è stato, però, nemmeno un passaggio su cos’è o cosa dovrebbe essere una città del Mezzogiorno che aspira a risollevarsi da una crisi che investe ogni settore, dall’insipienza di una classe politico-amministrativa che negli ultimi nove anni ha solo dispensato regalìe e favoritismi a pochi eletti, dal degrado causato dall’assenza di politiche ambientali. Berlusconi una cosa su Caserta l’ha detta, per la verità: vinceremo al primo turno. Ha perso un’altra buona occasione per starsene zitto, azzardando un pronostico impossibile. Ricordo infine ai cittadini elettori che l’ultima volta che Berlusconi è stato qui fu per presentare la candidatura di Luigi Falco. Il risultato di quella indicazione lo conosciamo tutti, ai voi elettori lascio le conclusioni”.

Affinito incontra Sguro

Donato Affinito, candidato consigliere nella lista di Forza Italia, ha incontrato Gennaro Angelo Sguro, presidente dell’associazione internazionale di Apostolato Cattolico.

Petteruti chiude al Teatro Izzo campagna elettorale

Il candidato a sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione, Nicodemo Petteruti, chiuderà la sua campagna elettorale domani sera, alle ore 20.00, sul palco del Teatro Izzo al rione Acquaviva. La scelta è ricaduta sulla struttura del popoloso quartiere a dimostrazione dell’attenzione che il programma del candidato ha riservato alle periferie. Ma sono diverse le iniziative che caratterizzeranno l’ultima giornata utile per la campagna elettorale del candidato a sindaco. Dalle ore 11.00 alle 13.00, infatti, numerosi artisti di strada – fra trampolieri, clown e mangiafuoco – invaderanno con il loro tocco di allegria le strade del centro storico. Dalle ore 18.00 alle 20.00 gli spettacoli saranno invece replicati a vantaggio dei residenti del rione Acquaviva. A conclusione della convention che vedrà come protagonisti, assieme a Petteruti, tutti i segretari cittadini e provinciali dei partiti della coalizione oltre che i candidati alla carica di consigliere comunale, il Comitato elettorale ha previsto un buffet per tutti i convenuti negli stand che saranno allestiti nel piazzale del teatro Izzo.

Pascarella commenta visita Berlusconi

"Probabilmente hanno nascosto a Berlusconi che a Caserta queste sono elezioni anticipate necessarie dopo lo sfaldamento della Cdl del suo sindaco Luigi Falco". Lo ha detto Gaetano Pascarella, sottosegretario alla Pubblica Istruzione a margine di un incontro a Caserta a sostegno del candidato sindaco Gianfranco Alois. "Una visita che dimostra come il capo della Casa delle Libertà - continua Pascarella - è lontano dai problemi della città, quei problemi che la sua maggioranza ha drammaticamente esasperato per una gestione fallimentare e che ha portato alle elezioni anticipate. Lo show di Berlusconi, un classico della sua politica, punta a coprire le responsabilità della classe dirigente della Cdl di Caserta incapace di portare a compimento il mandato amministrativo. Ed il fallimento della gestione operata dalla maggioranza Cdl è sancito dall'aumento ai massimi livelli consentiti delle tasse, dell'Ici e della Tarsu, un provvedimento che smentisce lo stesso Berlusconi che ha sempre parlato di tagli alle tasse, mentre a Caserta il commissario ed il sub commissario le aumentavano".

(25 maggio 2006-21:00)







Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6401