CASERTA, COMUNALI 2006. CAROSELLO ELETTORALE, PARLANO I CANDIDATI
Data: Mercoledì, 24 maggio @ 20:55:10 CEST
Argomento: Politica




Casagiove, Unione. Nicolais - Casella

“Sono felice di essere venuto oggi nel capoluogo per sostenere la candidatura a sindaco di Alois e quella di Gerry Casella a Casagiove a pochi giorni dal voto amministrativo”. A parlare è il Ministro alle Infrastrutture e alla Funzione Pubblica Luigi Nicolais che ha fatto tappa a Caserta per dare pieno appoggio ai candidati dell’Unione.

Marotta (Margherita) su turismo e cultura

E’ opportuno promuovere, intorno alla Reggia di Caserta, un sistema turistico integrato che trasformi il territorio da spazio di transito a luogo d’attrazione”. Così la pensa Domenico Marotta, specialista oculista, candidato al consiglio comunale di Caserta per la Margherita a sostegno del candidato sindaco Gianfranco Alois.

Insieme per Capodrise

“Occorre impedire l'affermarsi di un quartiere dormitorio attraverso la gestione degli spazi già acquisiti al patrimonio comunale per progettare e realizzare opere pubbliche decisive per la qualità urbana”. A lanciare la proposta è Nicola Russo, candidato a sindaco della lista “Insieme per Capodrise”.

Insieme per Casagiove

Si trasmette l’intervento del Candidato al Consiglio Comunale per la Lista Civica “Insieme per Casagiove”, Elpidio Russo, Vice-Sindaco uscente dell’Amministrazione Melone. Elpidio Russo, Funzionario presso la Provincia di Caserta, ha dichiarato: “Il motivo per il quale ho inteso ricandidarmi è scaturito da una duplice considerazione; innanzitutto intendo riconfermare ampia ed incondizionata fiducia al Sindaco Vincenzo Melone, il quale in questo quinquennio si è contraddistinto per il suo impegno, in termini seri e concreti; inoltre è mia ferma intenzione portare a compimento tutte quelle opere di interesse pubblico avviate con quest’Amministrazione Comunale.

Casagiove (Unione), parla Santoro

Le case dei cittadini casagiovesi sono invase in questi giorni da uno sciupio di stampa meloniana che, oltre a costituire un serio assalto all’equilibrio ecologico del mondo intero per lo spreco immane di carta, costituisce anche una offesa al buon senso. Si parla di una lista nata dall’aggregazione di cittadini di buona volontà mentre appare ovvio che si tratta di una lista di giovanotti, per la gran parte digiuni di politica, da cui è stata esclusa, fatte pochissimi eccezioni, esperienza, competenza, indipendenza di pensiero.

Brancaccio (ds) accusa Falco dei Verdi

“Nonostante i molteplici impegni che mi assorbono in questa delicata fase politico – elettorale, che mi vede lavorare intensamente su più fronti e in diverse realtà per l’affermazione de “L’Unione” e dei valori che la ispirano, devo mio malgrado perdere del tempo prezioso per rispondere alle accuse, in mala fede, false, tendenziose e strumentali, rivoltemi dal coordinatore dei Verdi Enzo Falco. Prendo innanzitutto atto dell’ipocrisia di Falco che da un lato difende la Caiola e dall’altro si prodiga per un rimpasto in giunta per occupare il posto dell’assessora stessa che quindi verrebbe defenestrata proprio per volontà del suo difensore. Alla faccia della solidarietà e lealtà politica e umana! Di tale affermazione naturalmente me ne assumo tutte le responsabilità. E’ paradossale, inoltre, che Falco si arroghi il diritto di dare lezione al sottoscritto sulla necessità di “unità politica del centrosinistra”, quando nei fatti lui da autentico “sfasciacarrozze” non perde occasione per dividere e frantumare. Basti pensare che è candidato a sindaco nella sua Caivano in alternativa alla coalizione di centrosinistra che sostiene il sindaco uscente.

Artisti uniti per Battarra

“Tutti uniti (artisticamente) per Enzo Battarra”: questo il titolo della mostra che si inaugura domani giovedì 25 maggio alle ore 19 nella galleria d’arte contemporanea Installart.com in via San Carlo 16 a Caserta. Enzo Battarra, critico d’arte e consigliere uscente, ricandidato al Consiglio comunale di Caserta nella lista dei Democratici di Sinistra, dopo aver inaugurato la mostra d’arte contemporanea nel suo comitato elettorale virtuale sul sito www.enzobattarra.it, presenta dal vivo le opere digitali, stampate su supporto cartaceo, realizzate da otto artisti casertani sul tema della sua campagna elettorale. Le opere, tutte elaborate al computer e inviate per posta elettronica, sono di Antonio Carrillo, Arturo Casanova, Attilio Del Giudice, Damiano Errico, Eugenio Giliberti, Luca Lubello, Nicola Pascarella e Antonello Tagliafierro. “Ho scelto come spazio espositivo Installart.com, condotto da Nicola Pascarella, per il rigore delle sue proposte artistiche di ricerca e perché si colloca lungo la storica via San Carlo, culla della Caserta nel piano”. Questa la motivazione di Enzo Battarra. “Via San Carlo è una strada – prosegue Battarra – che conserva la memoria degli antichi fasti, delle mitiche feste della Piedigrotta e dei personaggi popolari cari a tutti. Certo, oggi i sancarlini e i cittadini casertani tutti vedono gli edifici storici vivere una condizione di degrado. Sarà compito della nuova Amministrazione invertire la tendenza e ridare dignità ai luoghi storici del centro cittadino come dei borghi collinari”.

Montano (FI) per il sociale

“ Una città misura la sua civiltà attraverso il rispetto che ha per la persona, cominciando dai diversamente abili, dai bambini, dagli anziani, dai soggetti in difficoltà”. All’incontro con i residenti di Rione Acquaviva, ieri Antonio Montano, schierato nella lista di Forza Italia a sostegno della candidatura a sindaco di Caserta di Paolino Maddaloni, ha parlato di una Caserta più civile da costruire insieme. “Il minimo che si deve fare per i primi è l’effettivo e totale abbattimento delle barriere architettoniche in tutti i quartieri e frazioni di Caserta.

Petteruti per prestito sociale

Si rivolge ai ceti meno abbienti, ai soggetti con basso reddito e con contratti di lavoro precario l’iniziativa “Caserta ti dà credito” presentata questo pomeriggio ai giornalisti dal candidato a sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione a Caserta, Nicodemo Petteruti. “Proponiamo l’introduzione del Prestito di solidarietà a famiglie, giovani e lavoratori a basso reddito –ha spiegato Petteruti- che abbiano la necessità di piccole somme di denaro. Il prestito sarà di 5.000 euro, elevabili in situazioni di evidente necessità a 7.500 euro, che potranno essere restituiti in tre anni ad un tasso fisso pari al 2,5 %. Intendiamo così – ha aggiunto - venire incontro ai cittadini che non hanno facile accesso alle forme tradizionali di credito. Non è soltanto un’idea, ma un progetto preciso, studiato sulle iniziative portate avanti con successo dalla Provincia di Potenza e dalla Comune di Firenze dove, ad esempio, il progetto è stato avviato con ottimi risultati in un quartiere di 68.000 abitanti con caratteristiche sociali molto simili a quelle della nostra città. L’istituzione del prestito di solidarietà sarà la dimostrazione concreta che l’Amministrazione Petteruti riserverà un’attenzione prioritaria alle politiche sociali, improntate alla solidarietà civica piuttosto che assistenziale. Dimostreremo che, con fattibilità e concretezza, a Caserta si può fare bene e mettere al centro della politica le persone”. L’iniziativa ha ricevuto la piena adesione del presidente del Codacons di Caserta Giangabriele Borrelli: “Sosteniamo con entusiasmo – ha dichiarato Borrelli - la proposta dell’ingegner Petteruti perché da sempre siamo in prima linea nella tutela dei diritti dei cittadini, troppo spesso vessati da politiche poco attente alle loro esigenze, che, permettetemi di affermare, noi come associazione di consumatori conosciamo molto bene. Finalmente – ha concluso - c’è qualcuno che propone, con sensibilità e competenza, un progetto concreto da sostenere e portare avanti con serietà e determinazione”. (24 maggio 2006-20:54)







Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6390