CASERTA, COMUNALI 2006. CAROSELLO ELETTORALE, PARLANO I CANDIDATI
Data: Venerdì, 19 maggio @ 23:22:57 CEST
Argomento: Politica




La Meloni incontra Paolino Maddaloni (Cdl)

CASERTA- Riuscitissimo l’incontro oggi pomeriggio tra il candidato sindaco del centrodestra di Caserta Paolino Maddaloni e la neo vice-presidente della Camera dei Deputati l’onorevole Giorgia Meloni che vanta anche l’invidiabile primato di essere la più giovane parlamentare italiana durante una iniziativa promossa da Azione Giovani di Caserta “Istituire le comunità giovanili”. In pratica, i giovani esponenti del partito di Gianfranco Fini chiedono che la futura amministrazione comunale della città capoluogo di provincia debba profondere tutti gli sforzi utili per istituire una scuola, dove i giovani possano coltivare il loro talento e le loro passioni per il teatro, la prosa, la musica e il cinema senza bisogna di andare via da Caserta per vedere avverati i loro sogni e le loro giustificate ambizioni. “Sono in perfetta sintonia con la richiesta che proviene dai giovani di Alleanza Nazionale – ha commentato il dottor Paolino Maddaloni – per cui posso assumere, con pragmatismo, un impegno in tal senso che farà parte delle prime priorità a cui mettere mani se avrò l’onore di essere eletto primo cittadino. Credo, che assicurare ai ragazzi e alle ragazze di Caserta degli spazi fruibili per le loro doti potrà aiutarci a centrare due obiettivi: da un lato, la valorizzazione sacrosanta delle doti artistiche dei nostri giovani, che spesso pur non avendo nulla da invidiare ai loro coetanei più fortunati di altre realtà, vengono penalizzati dal fatto di essere meridionali e, nello specifico, casertani o residenti in Terra di Lavoro. Dall’altro canto, è non è questo di sicuro il caso degli amici di Azione Giovani, incanalare i ragazzi in attività culturali potrebbe essere un buon sistema per porli a riparo da possibili deviazioni”. L’incontro si è, poi, concluso, con una stretta di mano tra l’onorevole Meloni e il candidato sindaco Maddaloni a cui la vice presidente della Camera ha fatto un caloroso in bocca al lupo con la convinzione “ di ritornare al più presto a Caserta per rincontrare Maddaloni da sindaco della città, in quanto unico dei tre candidati che ha davvero le carte in regola per amministrare la città alla luce della sua professionalità, dimostrata in altre diverse occasioni, e per il suo valore aggiunto di persona perbene e al di sopra del benché minimo sospetto”.

Petteruti: l’ingegnere incontra i geometri

Si è discusso della necessità di nuova pianificazione urbanistica, che tenga conto delle reali esigenze della città, e dell’istituzione di tavoli permanenti con le categorie professionali nel corso dell’incontro tra il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione, Nicodemo Petteruti, ed i rappresentanti del Collegio dei geometri di Caserta guidati dal presidente Luigi Pezone. La riunione al Jolly Hotel, per testimoniare la simpatia della categoria al candidato al Consiglio comunale della lista Sdi-Rosa nel Pugno, Mimmo D’Elena. “Da tecnico – ha dichiarato l’ingegnere Petteruti – devo dire che le nostre professioni ci permettono di avere uguale sensibilità intorno a determinate problematiche. Nel programma depositato all’atto della mia candidatura ho posto tra le priorità la necessità di un nuovo piano urbanistico comunale, che non sia uno strumento meramente edilizio ma un progetto globale di uso sostenibile del territorio in grado di favorire la crescita economica, sociale e urbanistica di Caserta. Ma la redazione di uno strumento importante come il Puc non può non tener conto dei suggerimenti che arrivano dagli ordini professionali. La parola d’ordine della mia Amministrazione sarà, quindi, concertazione – ha ribadito Petteruti – ed i professionisti sanno che in me, che esercito l’attività di ingegnere da quaranta anni, troveranno un interlocutore privilegiato”. Alla riunione è intervenuto anche il presidente del Codacons di Caserta e provincia, Giangabriele Borrelli. “Sono onorato di raccogliere anche il sostegno dei consumatori. Ribadisco – ha concluso Petteruti – che la nostra sarà un’amministrazione con le porte aperte dove i cittadini avranno un ruolo attivo e di partecipazione. In tal senso tra i progetti immediatamente realizzabili c’è la pubblicazione sistematica e puntuale di atti e delibere di Giunta e di Consiglio sul sito Internet del Comune.”

Maddaloni (Cdl) sul Macrico

Un vero parco urbano della città che sia, allo stesso tempo, un nuovo polo attrattivo turistico casertano e un polmone verde della città. Paolino Maddaloni, candidato sindaco della città capoluogo di provincia per la casa delle Libertà, stoppa le polemiche strumentali della Sinistra e pone dei paletti fermi sulla vasta area a ridosso del Monumento dei Caduti. Se, infatti, sarà eletto primo cittadino il Macrico non sarà oggetto di nessuna speculazione edilizia o commerciale, ma si trasformerà in un mega parco urbano dotato di tutte le strutture e i servizi necessari a favorire le attività culturali e aggregative di Caserta. “Tra i capisaldi del mio programma – spiega il dottore Maddaloni – a chiare lettere e in maniera per nulla ambigua è previsto un utilizzo ambientale, culturale e sociale dell’area in questione. Si tratterà, se avrò l’onore di poter indossare la fascia tricolore, di una opera storica per la nostra città che, in maniera positiva, potrà condizionare lo sviluppo della qualità locale di vita. E che, contemporaneamente, fungerà da quarto polo attrattivo turistico, dopo la reggia vanvitelliana, il Belvedere e Casertavecchia, per il notevole flusso turistico nazionale e internazionale che si reca a Caserta. E credo che una iniziativa del genere, cioè di una struttura così vasta nel cuore di una città, sarà tra le pochissime del genere anche su scala europea, al di là delle sciocchezze che con cadenza continua vengono messe in giro da chi a l’unico interesse di confondere le acque. Insomma, puntiamo a migliorare le condizioni di vita dei casertani implementando il turismo come possibile volano di sviluppo economico cittadino”. In particolare, il candidato sindaco del centrodestra non risparmia sfrecciatine al curaro all’indirizzo dei suoi antagonisti politici. “Troppo spesso sono costretto a leggere dichiarazioni allarmistiche infondate o progetti faraonici di dubbia realizzazione – chiosa Maddaloni – e, soprattutto, la vicenda sembra sempre che sia calata dal cielo sic et simpliciter. In realtà, noi della Casa delle Libertà abbiamo una progettualità più che significante in merito. Mi dispiace, quindi, per i nostri avversari che, come spesso sta accadendo in questa campagna elettorale, arrivano sugli argomenti cardine in netto ritardo e con una confusione, anche all’interno degli stessi schieramenti, che non merita ulteriori commenti”.

Petteruti inventa il giorno del ‘Cè da Fare’

“Caserta è di chi la vive e, soprattutto, di chi vuol renderla migliore impegnandosi ogni giorno anche nelle cose solo in apparenza minime”. E’ il messaggio con cui Nicodemo Petteruti, vincitore delle Primarie dell’Unione a Caserta e candidato alla carica di sindaco il 28 e 29 maggio prossimi, lancia la sua nuova campagna: il “C’è da fare day”. Domenica 21 maggio i casertani troveranno per le strade del centro storico ma anche in quelle dei quartieri più periferici ragazze e ragazzi, con postazioni fisse e mobili, che distribuiranno cartelli ed adesivi. “Se le persone lo vorranno – illustra Petteruti – quei cartelli e quegli adesivi potranno essere affissi ovunque si ritiene ci sia da fare per cambiare lo stato delle cose: nei pressi di un cantiere i cui lavori sono fermi da tempo, di una strada dissestata, là dove l’impianto di pubblica illuminazione è insufficiente, nei pressi dei luoghi più degradati. Ci sembra questa una occasione imperdibile per i casertani per denunciare tutto ciò che non va e che si vorrebbe cambiare”. L’iniziativa è strettamente collegata al lancio di un’altra idea per incentivare la partecipazione dei cittadini alle scelte: “La città della gente”. In contemporanea alla distribuzione di cartelli e adesivi per il “C’è da fare day”, saranno diffusi i volantini che pubblicizzeranno l’organizzazione con cadenza mensile di una sorta di Consiglio comunale dei cittadini. “Vogliamo dare in tal modo veramente voce alla gente, per ascoltarla e capirne necessità e bisogni. Questo significa per noi far sentire tutti partecipi delle logiche di programmazione e questo intendiamo fare se premiati dalla volontà dell’elettorato” ha concluso Nicodemo Petteruti.

La Meloni anche con Azione Giovani

“Ringrazio tutti i militanti e dirigenti di Azione Giovani di Caserta: oggi è stato un tour massacrante ma entusiasmante”, sono le parole della Presidente Nazionale di Azione Giovani e Vice Presidente della Camera, On. Giorgia Meloni. Ad accompagnare la Meloni c’erano il Dirigente Nazionale di Azione Giovani, Gianmario Mariniello, il Dirigente Nazionale di Azione Universitaria, Luigi Di Gennaro e il Presidente provinciale di AG, Dario Mattucci. Nel solo pomeriggio di venerdì (oggi per chi scrive), la Meloni ha partecipato ad una conferenza stampa a Caserta con Marco Cerreto; ha poi partecipato ad un incontro a sostegno di Raffaele della Peruta, candidato per la lista AN con Pascariello a San Nicola la Strada. La Meloni ha poi partecipato al Forum dei Giovani, con un intervento sul ricambio generazionale, interloquendo con i tre candidati a sindaco di Caserta. La Meloni ha poi concluso il suo tour casertano insieme all’On. Italo Bocchino a Marcianise, a sostegno della candidatura di Antimo Ferraro, locale leader dei giovani di AN.

Bellofiore: Piazza Sant’Anna a Caserta pericolosa

I casertani non trovano più “sicuro” poter passeggiare o trattenersi sulle panchine di piazza S. Anna, tanto meno enti o associazioni si azzardano ad organizzare in questa piazza manifestazioni che possano farla rivivere. Da anni piazza S. Anna è ormai in un grave stato di abbandono in quanto “occupata” da clandestini, gente di malaffare e di malcostume. Angelo Belofiore, candidato consigliere di Alleanza Nazionale, nato e cresciuto in questa piazza, ha come suo obiettivo principale di “liberare” la piazza e restituirla ai cittadini mediante l’attuazione di una ragionevole politica di integrazione per la povera gente costretta a vivere per strada.

Sottosegretario uscente Caldoro sabato a Caserta

Il Segretario Regionale del Nuovo Psi, Ministro uscente all’Attuazione del Programma di Governo, sarà sabato sera alle ore 19;30 a Caserta, nei locali dell’ex Saint Gobain. A ricevere Caldoro, Massimo Grimaldi, Presidente del Nuovo Psi in Consiglio Regionale ed il candidato a sindaco del comune di Caserta, Paolino Maddaloni, oltre ai candidati della Lista del Garofano, guidati dalla giovanissima Giulia Aglione. “La visita a Caserta da parte del Segretario Regionale del Nuovo Psi- dichiara Grimaldi- dimostra quanto sia importante questo appuntamento elettorale per i cittadini e per il futuro della nostra città. Sono certo che il Garofano darà un contributo prezioso, anche perché i nostri candidati stanno lavorando molto, impegnandosi fino in fondo. La visita del Segretario Regionale servirà ad accrescere maggiormente l’entusiasmo generale: siamo sempre più convinti che la Cdl vincerà al primo turno”. Nel pomeriggio di sabato, alle ore 17:00, Caldoro sarà a San Nicola, La Strada in Largo Rotonda per incontrare la candidata a Sindaco Lucia Esposito sostenuta dai candidati del Garofano e alle 18:00 a Marcianise, per un brindisi augurale con il Candidato della Cdl, Tartaglione. Insomma, un ‘intera giornata dedicata a Terra di Lavoro per dare man forte al Psi casertano che, raggiungendo il 2,2% alle ultime politiche, si è affermato come la prima Federazione in Italia.

Cabaret da Zelig per Pilla (Cdl)

Nonostante una campagna elettorale che – eufemisticamente – si può definire magmatica, c’è anche chi come l’avvocato Gianpiero Pilla , candidato consigliere comunale per l’Udc, non disdegna manifestazioni all’insegna di un divertimento intelligente. Pilla, infatti, in collaborazione con il dottor Paolino Maddaloni (aspirante primo cittadino della Casa delle Libertà di Caserta) ha organizzato una serata di cabaret che si svolgerà lunedì 22 maggio presso il multicinema Duel Village di via Borsellino con in inizio prefissato per le ore 21, 30. Mattatore della serata uno dei big di Zelig: Sergio Friscia, conosciuto dal grande pubblico per le famosissime parodie di personaggi (veri e di fantasia) come il commissario Montalbano (Montalbano sonoo!!! è uno dei suoi cavalli di battaglia) e il cantante Piero Pelù. “Io e il dottore Maddaloni - spiega Gianpiero Pilla – abbiamo invitato per questo galà di cabaret amici e conoscenti non solo per una nostra propaganda elettorale come è giusto che sia a pochi giorni dal voto amministrativo, ma soprattutto per passare tutti insieme qualche oretta in allegria e spensieratezza. Mi auguro, dunque, che iniziative del genere siano utili anche ad abbassare i toni, ora fin troppo gridati, della campagna elettorale in corso che, troppo spesso, sta assumendo connotazioni personalistiche e, talvolta, finanche fratricide. E’ vero che la nostra città ha molte problematiche urgenti a cui servono risoluzioni positive in tempi non biblici,. Ma è altrettanto vero che un pizzico di serenità non guasterebbe affatto. Anzi, potrebbe essere propedeutico a calmare gli animi e a rendere meno complicate e farraginose le scelte che il 28 e il 29 maggio i cittadini e le cittadine di Caserta sono tenuti a fare”.

Montano (Fi), una scuola popolare per giovani talenti

“La nostra terra vanta talenti che in pochi hanno il piacere di apprezzare. Scegliere di seguire l’amore per l’arte è difficile per chi non dispone di risorse economiche, di strutture idonee e soprattutto dei “canali giusti”. Occorre aiutare i nostri talenti a farsi largo e ad avere la giusta gratificazione e visibilità”. Un applauso prolungato ha sottolineato le parole di Antonio Montano ieri sera al QuisiPizza di via Ruggiero dove il candidato, schierato nella lista di Forza Italia a sostegno della candidatura a sindaco di Caserta di Paolino Maddaloni, ha incontrato i giovani di Caserta. “Occorre sviluppare e promuovere la cultura del Blues e del Jazz che a Caserta è pressoché inesistente – ha proposto Montano – così come occorre organizzare spettacoli che diano visibilità agli artisti emergenti, in sinergia con le etichette discografiche indipendenti di Caserta. Proporrò di istituire in bilancio comunale un fondo ad hoc per sostenere a livello nazionale gli artisti casertani, ma anche per finanziare mostre, premi culturali, e spettacoli itineranti e gratuiti che allietino le nostre piazze, i quartieri, le strade della nostra città”. Montano ha salutato così i tantissimi giovani che ieri hanno gremito il QuisiPizza di Caserta: “Non è vero che i giovani si disinteressano della politica e della vita sociale della loro città. La verità è che dovrebbe essere la politica ad interessarsi a loro in maniera concreta, ascoltandone le istanze ed i suggerimenti. Il futuro, la crescita civile, lo sviluppo della nostra città è nelle loro mani. I nostri giovani viaggiano, s’incontrano con altri giovani e altre culture, vedono e apprezzano altre realtà per poi ritrovarsi in una Caserta poco rispondente alle loro esigenze. I nostri ragazzi chiedono di essere ascoltati: sta a noi fare tesoro degli input che provengono dal mondo giovanile e porre in essere azioni concrete per una Caserta più moderna e vivibile”. Dello stesso avviso il candidato a sindaco Paolino Maddaloni, ospite d’onore alla festa che Montano ha voluto offrire ai giovani casertani. “Dopo il risultato elettorale – ha promesso Maddaloni accogliendo una proposta di Montano – festeggeremo la vittoria con una “notte bianca” di festa, musica e spettacoli sotto il cielo della nostra Caserta”.

Unione, Santoro: lasciamo agli altri progetti megagalattici inesistenti

Lasciamo ad altri la politica della virtualità, le conferenze stampa su progetti megalattici, i parchi a tema sulla luna, cartelloni di novelle piazze san Pietro, gli alberghi fantasma, le fabbriche inesistenti, i centri sanitari privati in una struttura pubblica che comunque non partono,i centri commerciali che , per assorbire tutte le promesse di lavoro, dovrebbero avere le dimensioni della provincia di Caserta. Ci accontentiamo di proporre soluzioni molto più semplici che risolvano i problemi qui ed ora. Invece di lanciarsi in voli pindarici ed improbabili avventure urbanistiche potremmo dare in un solo colpo un’iniezione di vitalità all’economia locale, almeno nel campo dell’edilizia e del suo importantissimo indotto e al problema degli alloggi, senza sprecare prezioso territorio. La soluzione sta in pochi emendamenti alla normativa del piano di recupero del nostro centro storico. Questo piano, di cui l’attuale sindaco va tanto vantandosi, contiene elementi che bloccano di fatto ogni seria possibilità di intervento. Per rendersene conto basta dare un’occhiata al centro e scoprire quanto limitati siano state le ristrutturazioni a quattro anni dal varo del piano. Quello che propongo è l’eliminazione dei vincoli di rispettare la distribuzione superficiale delle costruzioni già esistenti in modo da consentire ai cittadini ristrutturazioni che consentano di ridistribuire la volumetria esistente in maniera più conveniente. Altra proposta è quella di eliminare l’assurdo divieto di potere intervenire con strutture in cemento armato o l’impossibilità di effettuare interventi di integrale abbattimento e ricostruzione. Questo divieto non ha nulla a che fare con il recupero del patrimonio storico della città, è una gravissima incongruenza rispetto ai rischi sismici del nostro territorio, rende praticamente impossibile effettuare interventi ragionevoli dal punto di vista economico, rende una chimera il risanamento delle parti del centro storico più compromesse dal tempo. Sono evidenti i vantaggi che si avrebbero con una reale rifioritura e ripopolamento della parte più vecchia della città; il calmieramento dei prezzi delle abitazioni con una maggiore offerta, senza ulteriori cementificazioni delle aree libere della città che potrebbero essere usate per altri preziosi interventi infrastrutturali; il rifiorire dell’artigianato connesso alle ristrutturazioni edilizie che premierebbe, per la natura del mercato soprattutto gli artigiani e le piccole imprese locali. Sono piccole proposte che possono incidere realmente sulla città. Mi rendo conto che non suscitano attrazione in chi ha fatto del virtualismo la cifra della sua politica.

Caserta, Marotta (Margherita) interviene su trasporti

“Il trasporto pubblico locale è tra gli impegni prioritari che mi sento di assumere come futuro consigliere comunale. Vedere lontano per immaginare la città di Caserta più vivibile e più rispondente ai bisogni dei cittadini. Questa è la mia prospettiva”. Così la pensa Domenico Marotta, specialista oculista, candidato al consiglio comunale di Caserta per la Margherita a sostegno del candidato sindaco Gianfranco Alois. Il settore mobilità – sottolinea Marotta – è in agonia ormai da tempo nella nostra provincia e richiede un intervento tanto tempestivo quanto risolutivo Fondamentale – continua il candidato della Margherita – saranno le azioni positive per il futuro della città che la nuova amministrazione comunale dovrà prendere sul piano dei trasporti. C’è bisogno – conclude Marotta – di una politica diversa, in questo come in altri campi, sicuramente più concreta e attenta, disposta ad ascoltare le esigenze di tutti i cittadini e farle proprie”.

Casagiove, Unione. Casella benedetto da Pascarella e Basosino

Il governatore Antonio Bassolino, il neo sottosegretario Gaetano Pascarella, il segretario regionale dei Ds Gianfranco Nappi e quello provinciale Ubaldo Greco accanto al candidato sindaco dell’Unione al Comune di Casagiove Gerry Casella. Nella sede casertana dei Democratici di Sinistra hanno manifestato tutto il loro sostegno al giovane professionista casagiovese per una vittoria concreta del centrosinistra nella cittadina alle porte del capoluogo. L’incontro è avvenuto in occasione dei festeggiamenti organizzati per la nomina di Pascarella a sottosegretario all’Istruzione.
(19 maggio 2006-23:20)







Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6317