COMUNALI AL VETRIOLO /2: DE FRANCISCIS E IL COMUNICATO SGRAMMATICATO DI ALOIS
Data: Martedì, 16 maggio @ 19:19:22 CEST
Argomento: Politica




Caserta - Da quasi ventiquattro ore, più che delle repliche al vetriolo provenienti dai candidati sindaci di Caserta o da esponenti politici, è il commento del presidente De Franciscis sul comunicato del candidato sindaco Alois di ieri sera, 15 maggio, a tenere banco fra redazioni giornalistiche ed esponenti politici.
Ed anche se chi cura la comunicazione del candidato sindaco Alois ha la caratteristica, come accade anche in altre sue vesti, di fare un po' l'ufficio stampa 'al contrario' (cioè ridurre gli indirizzi dei destinatari anzichè aumentarli), va detto che l'ora tarda e le giornate frenetiche possono portare a 'refusi' o altro. Quindi può scappare un 'diossina' al posto di 'diessini'; sbagliare il cognome di una collega nell'indirizzo email (una 'c' al posto della 'g' e la posta non arriverà mai...) e così via...
Gli errori, comunque, possono capitare (anche in questa nostra notizia ce ne saranno di sicuro).
Ieri, nel caso specifico, il presidente della Provincia Sandro De Franciscis si è permesso, diffondendo il suo pensiero a tutte le testate, di aggettivare come 'sgrammaticato' il comunicato del candidato Alois. I giornalisti lo hanno letto, in qualche modo lo hanno modificato e inserito nei pastoni politici di oggi ma i cittadini, i lettori e gli elettori no. Perciò lo pubblichiamo di seguito per loro.

Comunicato stampa del 15.5.06 del sindaco candidato Alois

Primarie, dosaggi velenosi per confondere la cultura dei moderati e riformisti.

Una vera e propria zavorra elettorale quella delle primarie che si trascinano i partiti della coalizione di Pettoruti, rimestando a manca e dritta con più o meno sponsor sollecitati ad intervenire su una presunta sacralità violata delle primarie. “Saranno i segni di un nervosismo politico che li porta a rivoltarsi ancora nel pantano delle primarie, con cui credo difficilmente avranno il consenso dei casertani moderati e con un presidente della Provincia che infischiandosene del suo ruolo istituzionale affiancando un candidato a sindaco di Caserta pubblicamente dimenticando di rappresentare l’intera provincia prima ancora della sua stessa maggioranza”, Nicola Tronco, commissario Udeur, liquida non senza sorpresa quanto sta accadendo nel corso di una campagna elettorale che vede salire la tensione con comportamenti scarsamente rispettosi dei ruoli e delle funzioni istituzionali. “Appare singolare come il presidente della Provincia difenda la casertanità cercando poi, in questa campagna elettorale comunale sponsor tra Ancona e Roma aggrappandosi a dichiarazioni, di leader politici e anche giornalisti di grido, prestate per l’occasione”, duro il commento del segretario cittadino Alessandro Barbieri, alla luce dell’intervento del presidente della Provincia. La replica dei segretari cittadini segue quanto riportato in un intervento in piazza dalla esponente dei repubblicani Europei Luciana Sbarbati, un leit motiv che segnala il disperato tentativo del tutto per tutto contro Alois verso e temuto avversario della Cdl di Paolino Maddaloni.
(16 maggio 2006-19:17)

Nelle prossime notizie di Casertasette.com, dalle ore 21,00 - Ecco cosa fanno e come si presentano i candidati per attirare voti dall'elettorato casertano -







Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6259