TRASPORTI, CASERTA: PER SAGLIOCCO L'ACMS E' ALLO SFASCIO
Data: Lunedì, 15 maggio @ 22:37:54 CEST
Argomento: Trasporti




"E' ormai evidente che qualcuno, in un anno di amministrazione di centrosinistra alla Provincia di Caserta, ha fatto in modo che l'Acms (Azienda casertana mobilità e servizi)andasse allo sfascio distruggendo l'ultimo pezzo di stato sociale della provincia di Caserta, cancellando il servizio di trasporto pubblico su gomma, e mettendo per strada 700 lavoratori". E' quanto afferma, in una nota, Giuseppe Sagliocco, consigliere regionale di Forza Italia. "Se in un anno la Provincia, di fronte alla crisi gravissima dell'Acms, si limita ad affidare uno studio di cui si sono perse le tracce - sottolinea - se anziché nominare il Cda nomina dei tecnici che si dimettono dopo pochi mesi, se non muove un dito di fronte alle richieste dei sindacati di una soluzione concreta, allora tutto questo non può certo ascriversi a disattenzione, c'é una volontà precisa di fare sparire l'Acms per consegnare il trasporto pubblico casertano, finora autonomo, a qualche altra azienda, magari della vicina Napoli. Altro che salvaguardia della Casertanità". "Per quanto riguarda il periodo in cui il sottoscritto è stato presidente dell'Acms giova ricordare che, all'epoca, insieme a tanti altri amministratori del centrosinistra, ero infatti iscritto al Ppi e fui uno dei pochi a cambiare partito lasciando la maggioranza per l'opposizione e non viceversa - conclude - abbiamo eliminato sprechi, potenziato il parco mezzi, ridato fiducia ad un'azienda che poi, per vicende che sfuggono davvero alla mia comprensione, è andata via via depauperandosi fino al colpo di grazia che gli sta infliggendo l'amministrazione De Franciscis". (15 maggio 2006-22:35)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6233