CAROSELLO ELETTORALE, COMUNALI 2006: PARLANO I CANDIDATI
Data: Venerdì, 12 maggio @ 20:45:36 CEST
Argomento: Politica




Marcianise, Tartaglione (udc) replica a Fecondo

E' stato con grande sorpresa che questa mattina sulle colonne di un quotidiano locale ho letto le dichiarazioni del candidato sindaco dell'Unione, il quale sosteneva che io non conoscerei a fondo la mia città, anche perchè a suo dire non camminerei molto a piedi. Devo smentire categoricamente quello che dice l'architetto Fecondo che, è evidente, mi conosce poco e, per la verità, questo non mi dispiace, poichè vuol dire che mi conoscerà meglio quando sarò il sindaco di tutti i marcianisani. Amo camminare a piedi e conosco ogni angolo della mia città. Proprio perchè ho questa conoscenza profonda noto con grande rammarico tutto lo scempio che ha provocato l'amministrazione capitanata proprio dallo stesso architetto, che soltanto nelle ultime settimane si è ricordato della città e dei cuoi concittadini. Prova di quello che dico è il fatto che il suo stesso comitato elettorale, sia pure grande e sfarzoso è frequentato soltanto da ''galoppini di partito'' e suoi stretti collaboratori. I cittadini che egli ha tenuto per anni fuori dalla porta dell'ufficio di sindaco, evidentemente ne hanno le tasche piene e, se non sono ricattabili, se ne stanno per conto proprio valutando le proposte alternative a questo malgoverno della città. Voglio anche sottolineare che lo stesso Fecondo illustra su giornali e televisione una città che è totalmente diversa da quella che è nella realtà. A questo proposito mi piace ricordare che questo esercizio mediatico appare inutile e sarà sicuramente infruttuoso, poichè a votare saranno i cittadini di Marcianise, i quali vivono quotidianamente lo squallore e l'emergenza generata proprio da questa amministrazione. Dunque, a che serve fare questi esercizi di facciata, l'unica arma nelle mani dell'architetto Fecondo in questa campagna elettorale è il ricatto rispetto ad improbabili promesse di assunzioni, per il resto il popolo di Marcianise ha già deciso: per lui non c'è più spazio. Voglio chiudere ricordando soltanto all'architetto Fecondo che di onestà intellettuale ne ho da vendere e mai mi nascondo dietro false verità o giochi di prestigio mediatici.

Insieme per Casagiove, parla Casillo

Si trasmette l’intervento del Candidato Consigliere Comunale con la Lista Insieme per Casagiove, Gianluca Casillo, 31 anni, dottore commercialista, specializzato in contenzioso tributario e diritto fallimentare, presidente di una Spa Pubblico-Privata che si occupa della gestione e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. “Il mio obiettivo primario è quello di servire la comunità di Casagiove con impegno e serietà. – Ha dichiarato Gianluca Casillo – Il mio sostegno al Sindaco Vincenzo Melone nasce dall’esigenza di proseguire un percorso, già avviato, di sviluppo e di mutamento della realtà territoriale, per esprimere quel valore aggiunto in termini di progettualità, di concretezza e di competenza a tutela degli interessi della nostra comunità. Il mio intento è quello di portare un tocco giovane a questa campagna elettorale, c’è necessità di recuperare il rapporto tra le nuove generazioni e la politica per renderle più partecipi alla vita della città. Noi giovani, con il nostro impegno, il nostro entusiasmo, la nostra passione ci candidiamo per costruire insieme a tutta la città la futura classe dirigente. In tal senso ho un programma semplice e concreto che si più sintetizzare in determinati punti. La creazione di uno sportello sviluppo impresa per sostenere ed affiancare, nello sviluppo e nella crescita le nuove imprese e quelle già esistenti. Ogni imprenditore o aspirante tale potrà ricevere gratuitamente una consulenza da professionisti del settore, per ampliare la propria attività, ricevere contributi e finanziamenti statali, analizzare il mercato in cui opera ed individuare le soluzioni del caso. Costituzione di un’associazione Commercianti ed Artigiani di Casagiove per organizzare eventi culturali e manifestazioni cittadine. Favorire l’associazionismo in città soprattutto quello giovanile e creare quel collegamento inscindibile tra mondo dei giovani, società civile ed amministrazione della città. – Casillo ha concluso evidenziando – Confido nel sostegno della mia città poiché sostenere il mondo dei giovani rappresenta di sicuro uno degli obiettivi principali per un’amministrazione moderna che punti allo sviluppo ed alla crescita della realtà amministrata”.

Parco a tema sui Monti Tifatini, conferenza

Giovedì 18 maggio 2006, alle ore 12.00 presso il "Cineclub Vittoria" di Casagiove, sito in viale Trieste si svolgerà una Conferenza Stampa per la presentazione del progetto del "Parco a Tema" previsto sui Monti Tifatini per il recupero dell'area di cava della Silmac. All'incontro con la stampa parteciperanno: Il Sindaco della Città, Dottor Vincenzo Melone e l'Architetto Franco Barazzoni della Baustudio. Nel corso della conferenza stampa verrà illustrato, in modo dettagliato, il progetto del parco tematico, che si fonda sul rapporto tra tecnologia ed ambiente. Un piano di interventi che ammonta ad oltre cinquanta milioni di Euro, finanziati totalmente da cordata internazionale di imprenditori privati che investono in parchi a tema in tutto il mondo. Con tale progetto l'area di cava, presente sulle colline tifatine, potrà essere trasformata in un enorme spazio verde con corsi d'acqua, laghi artificiali e ruscelli, mentre nel sottosuolo saranno posizionate le attrazioni costituite da giochi-esperimenti su come la tecnologia sostenga ed aiuti l'ambiente con il riciclo della carta, produzione casearia e tanto altro ancora. Inoltre, il Parco a tema offrirà numerosi servizi, giochi ed attrazioni tecnologiche, punti di ristoro, oltre a moltissimo verde. Di sicuro, questo progetto potrà servire da traino per l'economia della realtà civica casagiovese oltre per il risanamento dell'ambiente anche per un incremento dell'occupazione locale. Quindi, le ricadute ambientali ed economiche su Casagiove, grazie alla realizzazione di questo ambizioso progetto, saranno immense.

Casella pensa a un Parco Urbano

“Va realizzato un Parco Urbano, collegato ad un più ampio progetto di riqualificazione del comprensorio dei Monti Tifatini”. Lo sostiene Gerry Casella, candidato sindaco dell’Unione al Comune di Casagiove. “E’ l’ambiente una delle principali priorità del mio programma elettorale. Intendo promuovere – continua Casella – stili di vita eco-compatibili sia attraverso la sensibilizzazione dei cittadini sia con forme mirate di incentivazione. Un’altra priorità del mio programma è l’acquisizione al patrimonio comunale del Parco dell’Abetaia e renderlo fruibile ai cittadini in modo continuo. Attiverò dei controlli di tutte le fonti inquinanti per la salute, utilizzando risorse comunali e sollecitando l’azione degli enti preposti. E si darà continuità ad Agenda 21 locale. Verrà inoltre data massima trasparenza e informazione degli esiti rilevati dai controlli. Tutto ciò significherà realizzare una verifica ambientale continua. Inoltre, sarà sviluppata una campagna di informazione e sensibilizzazione sull’ambiente, anche attraverso la individuazione di un gruppo di eco volontari per ciascun quartiere, dotati di idoneo materiale informativo. Infine, verrà ricercato ed attuato un sistema premiante, volto soprattutto ai bambini e giovani in età scolare finalizzato – conclude il candidato a sindaco – alla promozione della raccolta differenziata. A tal proposito dovranno anche essere istituite adeguate isole ecologiche per un corretto smaltimento dei rifiuti ingombranti e del materiale verde”.

Petteruti interviene su frazioni e associazioni

“Il sistema città-frazioni deve diventare una realtà. Da San Clemente alle colline di Casertavecchia, passando per la fascia pedemontana, si snoda la storia più antica di Caserta, dove è riposto un patrimonio culturale e ambientale per troppo tempo dimenticato. Servizi, infrastrutture, trasporti, integrazione con il centro, sono temi prioritari di politica territoriale per le frazioni”. Lo ha ribadito il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione Nicodemo Petteruti incontrando a Santa Barbara gli amici dell’associazione culturale onlus “Vestigia Tifatine”. Gli onori di casa sono stati affidati al presidente dell’associazione Rocco Chiasso, candidato nella lista dello SDI –Rosa nel Pugno al consiglio comunale di Caserta. Le politiche giovanili sono state, invece, il tema al centro del confronto con l’associazione “Amici di Caserta”. “So di avere una grande responsabilità nei vostri confronti – ha spiegato Petteruti ai tanti ragazzi intervenuti- perché noto l’attesa che i giovani casertani ripongono verso la possibilità di una svolta rispetto al passato, dopo quasi dieci anni di governo del centrodestra. Una attesa, che mi fa piacere ribadire ancora una volta, si traduce anche in un impegno attivo: ho un gruppo di giovani che con maturità ed entusiasmo mi affianca con la lista “Giovani per Caserta”. Ai ragazzi offriremo sostegno guidandoli all’inserimento nella comunità produttiva. Non assistenza né clientelismo, ma opportunità di lavoro. E ancora, il tempo libero,con la realizzazione di luoghi di ritrovo e di spazi attrezzati - ha concluso - è un tema che abbiamo inserito tra le priorità del nostro programma. Ma non basta, intendiamo anche offrire ai giovani la protezione dei loro luoghi di aggregazione, spesso esposti a rischi di incursioni malavitose. Per garantire tutto questo lavoreremo insieme, istituzioni, associazioni, autorità civili e religiose. Cambieremo insieme questa città, costruiremo insieme il nostro futuro.”

Ds: Greco e le donne candidate

La coordinatrice provinciale delle donne Ds, Angela Valentino invita gli organi d’informazione alla conferenza stampa che si terrà domani sabato 13 maggio alle ore 15 presso la federazione dei Democratici di Sinistra in Via Maielli a Caserta. Sarà questa l’occasione per presentare le donne Ds candidate nei vari comuni della Provincia di Caserta chiamati al rinnovo delle amministrazioni locali il 28 e 29 maggio. Interverrà il segretario provinciale dei Democratici di Sinistra, Ubaldo Greco.

Paolino Maddaloni (Cdl) parla di Civitas locale

“In segno di rispetto dell’identità delle origini e della valorizzazione della “civitas” che la rivalutazione del senso civico assume forte valenza ed assume valore determinante per lo sviluppo di una coscienza cittadina di qualità. E , logicamente, per la garanzia di un innalzamento della qualità di vita”. Il dottor Paolino Maddaloni – candidato sindaco della Casa delle Libertà – tra le note salienti del suo programma elettorale da grande spazio al senso di una civitas locale da intendersi nel senso più alto e costruttivo del termine. “Partendo da questa consapevolezza il sottoscritto e la coalizione che sostiene la mia candidatura a sindaco – aggiunge Maddaloni – si avverte, con nitore, la necessità di incrementare, proseguire e sostenere il raggiungimento di uno standard di vivibilità, che si concretizzi all’interno di ogni più elementare espressione di vita comune. Puntiamo, dunque, con decisione a garantire serenità a tutti i cittadini, per la sua persona, per la sua famiglia, fondamentale realtà su cui si basa la sua società. Nel nostro programma, infatti, è basilare il sostegno alla famiglia in tutte le strutturi portanti della sua esistenza: gli affetti, il lavoro e il tempo libero”.

Alois incontra la stampa nel bar

Sarà presentato domani mattina, 13 maggio, nel corso di una conferenza stampa, il programma del candidato sindaco Gianfranco Alois. Il rappresentante di Ds, Udeur, Margherita e della civica “Casertani per Alois”, alle ore 11.00, presso il “Caffè degli artisti” di via Mazzini, incontrerà i rappresentanti della stampa per presentare la sua idea di città. Gianfranco Alois esporrà nel dettaglio i punti del suo programma. L’ex assessore regionale sarà accompagnato nella conferenza stampa dai rappresentanti delle liste che sostengono la sua candidatura. (12 maggio 2006-20:45)







Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6199