CASERTA, COMUNALI - MADDALONI (CDL) REPLICA A PETTERUTI SU ICI
Data: Lunedì, 08 maggio @ 19:39:11 CEST
Argomento: Politica


Paolino Maddaloni, in un comunicato sulla replica alla questione Ici, ricorda che il candidato sindaco di una parte della Sinistra, l'ingegner Petteruti, fu assessore della Giunta Bulzoni 'ossia di una delle epoche più oscure e meno felici che, purtroppo, la cittadinanza casertana ricorda ancora oggi a quasi dieci anni dalla fine di quella infausta esperienza'.



Ancora oggi apprendo dal alcuni quotidiani locali di polemiche inerenti la tassa Ici del comune di Caserta. E, in particolar modo, sono costretto a prendere nota dell’ennesimo attacco nei miei confronti indirizzatomi da Nicodemo Petteruti candidato sindaco di una parte della Sinistra. Questa dell’Ici – me ne convinco sempre più con il trascorrere dei giorni – è diventata una vera e propria fissazione del professionista che fu assessore della giunta Bulzoni, ossia di una delle epoche più oscure e meno felici che, purtroppo, la cittadinanza casertana ricorda ancora oggi a quasi dieci anni dalla fine di quella infausta esperienza. A Petteruti, comunque sia e obtorto collo, sono costretto ancora una volta a ricordare quanto segue: che l’aumento dell’Ici faceva parte del bilancio dell’Ente che fu approvato dall’allora commissario prefettizio dottoressa Stasi, attuale prefetto di Caserta. Ciò premesso, tengo ancora una volta a ribadire che il mio ruolo era di semplice sub commissario e che lo stesso bilancio fu redatto con l’ampia concertazione dei dirigenti comunali preposti, dei revisori dei conti e dei consulenti del Comune. La smetta, dunque, il candidato Petteruti con un tormentone che sa tanto di strumentalizzazione sic et simpliciter. La città di Caserta necessita di un confronto chiaro e preciso sul suo futuro, sulla vera vocazione del territorio, sul ruolo delle facoltà universitarie, sulla vera tutela dell’ambiente, sulla sicurezza urbana per rendere la città più tranquilla e meglio fruibile ai residenti e al grande flusso turistico quotidiano, su un piano traffico ex novo che decongestioni le aree cittadine intasatissime soprattutto nelle ore di punta, sui trasporti interni pubblici che devono essere funzionali e puntuali. Su questo e su tante altre priorità che, solo per questioni di sintesi, non elenco , si discuta con animo sereno e scevro di ogni pregiudizio e la si smetta di addebitare colpe a chi non le ha. Più volte, infatti, ho tenuto a sottolineare come il bilancio approvato dal prefetto Stasi era unicamente di natura tecnica; cosa ben diversa – e di natura politica e concertata- sarà il bilancio che provvederò ad approvare qualora dovessi essere eletto sindaco della città capoluogo di provincia. Petteruti se ne faccia una ragione: sarà la Casa delle Libertà a ridurre e, possibilmente, ad abolire l’Ici sulla prima abitazione. Si impegni, piuttosto, il candidato sindaco della Sinistra a far azione di convincimento sul futuro governo Prodi affinché a livello periferico giungano i fondi statali indispensabili, allo stesso tempo, sia per l’abolizione dell’Ici sia per garantire servizi sociali efficienti alle fasce sociali indigenti e meno abbienti. (8 maggio 2006-18:40)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6122