DROGA E SPETTACOLO: A CASERTA TORNA URBAN TRIBE
Data: Mercoledì, 01 ottobre @ 15:52:37 CEST
Argomento: Spettacoli




Sarà incentrato sul tema «Tossicodipendenze e Comunicazione» il convegno che si terrà il prossimo 7 ottobre, alle ore 18, a Santa Maria Capua Vetere (Caserta), nell'ambito di una «due giorni» sul delicato tema della droga promossa dall'assessorato alla Cultura, Sport e Spettacolo della Provincia di Caserta retto dall'avvocato Nicola Garofalo. La manifestazione sarà caratterizzata dalla partecipazione degli studenti casertani alla seconda edizione dello spettacolo teatrale di testimonianze denominato «Urban Tribe» e dal convegno sammaritano su droga e comunicazione al quale parteciperanno il presidente della Fondazione «Exodus» don Antonio Mazzi, il presidente della Provincia Riccardo Ventre, l'assessore provinciale alla Cultura Nicola Garofalo e il consigliere provinciale Antonio Mastroianni. Il talk-show itinerante, diretto dal giornalista Rai Luca Pagliari (fra i partecipanti al convegno sammaritano) si svolgerà nelle mattine del 7 e 8 ottobre, rispettivamente presso il cine-teatro Politeama di Santa Maria Capua Vetere e presso il teatro dell'istituto Don Bosco di Caserta. Per l'assessore provinciale alla Cultura Nicola Garofalo «il dibattito sull'uso delle droghe in Italia si fa sempre più vivo. A questo – prosegue Garofalo – hanno dato ulteriormente fuoco alla miccia anche le recenti proposte di perseguire anche chi ne fa uso personale». Lo spettacolo «Urban Tribe» è alla sua seconda edizione casertana: lo scorso febbraio, oltre mille studenti delle scuole casertane assistettero alla kermesse svoltasi in altri due teatri della provincia. Il progetto avviato a San Patrignano si rivolge ad un target di pubblico composto da giovanissimi dai 16 ai 20 anni. «Tribe» è una realizzazione che si pone a metà strada tra l’inchiesta giornalistica, il talk show e la rappresentazione teatrale. Gli interventi del conduttore si alternano con le immagini di alcuni filmati e la testimonianza, fra gli altri, di Gabriele, un ragazzo di 25 anni rimasto paralizzato nel 1997 in seguito ad un incidente stradale, la cui storia è raccontata attraverso oggetti, musiche e filmati, ed alcuni ragazzi che hanno vissuto il problema della tossicodipendenza. L'inchiesta «live», si sviluppa in un crescendo emotivo, con musiche e filmati ma la sua forza comunicativa è nell'impianto narrativo.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=554