RIFIUTI: PRESENTATA DA NOVI (FI) DENUNCIA CONTRO IMPIANTO CDR
Data: Giovedì, 11 settembre @ 00:11:55 CEST
Argomento: Ambiente




"Se proprio vi sono difficoltà oggettive a chiudere il Cdr di Santa Maria Capua Vetere si possono sempre imporre delle prescrizioni così come è stato fatto per la discarica 'Saurino' (dissequestrata nei giorni scorsi a condizione di una serie di obblighi imposti dalla Procura, ndr)". Lo ha affermato stamani il senatore del collegio di Capua Emiddio Novi (Fi) presidente della 13ma commissione permanente (ambiente, territorio e beni ambientali) e membro della commissione antimafia, dopo aver depositato presso la cancelleria della Procura sammaritana una denuncia per inquinamento ambientale contro la società che gestisce il locale impianto di produzione di combustibile da rifiuti. Novi, insieme al penalista Nicola Garofalo, assessore provinciale alla Cultura (che l'altro giorno aveva presentato una precedente denuncia chiedendo esplicitamente di sequestrare il Cdr) e al consigliere regionale Paolo Romano (Fi) sono stati ricevuti dal capo della Procura Mariano Maffei e da alcuni pm con i quali hanno avuto un lungo colloquio. "Per il ripristino della legalità e per restituire vivibilità alla gente – ha detto Romano al termine del colloquio – siamo disposti a percorrere ogni strada e, se necessario, ci rivolgeremo anche alla Procura Generale. L'incontro con il procuratore Maffei e alcuni sostituti è stato proficuo. Abbiamo riscontrato nei sostituti procuratori grande determinazione a intervenire. Chi invece segue la forma per sfuggire alla sostanza – ha continuato il consigliere regionale – non contribuisce alla soluzione del problema. Per noi non ha alcuna importanza chi si occuperà del caso, è sufficiente che chi lo farà applichi la legge e confidiamo che ciò accada".





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=448