CASERTA, AGGREDI' EX SINDACO DI RECALE. ARRESTATO DA CARABINIERI
Data: Mercoledì, 24 agosto @ 21:05:12 CEST
Argomento: Cronaca




All’alba di oggi i militari della Stazione dei carabinieri di Macerata Campania, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Egle Pilla del Tribunale di Santa Maria Capua vetere, hanno arrestato nel uso appartamento di Pianura (Napoli) il pregiudicato Vincenzo Grillo, 24 anni con vari precedenti per reati contro il patrimonio. Il provvedimento restrittivo è stato emesso il Grillo, lo scorso luglio, si rese responsabile di una tentata rapina nei confronti dell’ex sindaco del comune di Recale, Ovidio GADOLA (attualmente consigliere comunale nelle fila dell’opposizione). Grillo fu arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della Stazione di Macerata Campania, prontamente giunti sul posto dopo essere stati allertati. L'ex sindaco, in quell’occasione, riferì ai Carabinieri intervenuti di essere stato aggredito da due giovani, uno dei quali, dopo essersi introdotto all’interno del cortile della sua abitazione in Via Milano, gli aveva puntato contro una pistola intimandogli di consegnare il denaro in suo possesso. Gadola, tuttavia, aveva reagito energicamente a tale richiesta, colpendo il malvivente con un pugno al volto, e facendolo cadere per terra. Subito dopo, un complice si era avvicinato tentando di aggredire Gadola ma il sindaco reagì nuovamente mettendo in fuga i due malfattori, che venivano rincorsi. I due malviventi, dopo aver raggiunto le proprie moto parcheggiate fuori dall’abitazione del Gadola cercarono di dileguarsi, ma a quel punto il primo cittadino, aiutato da qualche familiare, ostruì la strada ai malviventi, riuscendo a bloccarne uno, che però era riuscito a divincolarsi e a darsi alla fuga in via Berlinguer di Recale, rifugiandosi all’interno di un cantiere, dove fu successivamente raggiunto e bloccato dai Carabinieri intervenuti, con l’ausilio di un agente di polizia penitenziaria. Il malvivente, prima della cattura, cercò anche di disfarsi dell’arma, che venne poi rinvenuta e sequestrata. Tale pistola risultava essere una perfetta riproduzione di un’arma vera.(24 agosto 2005 - 20,30)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=3946