RIFIUTI, VICENDA PARCO SAURINO: PER VENTRE "PROCURA HA FATTO LA SUA PARTE"
Data: Lunedì, 01 settembre @ 16:57:20 CEST
Argomento: Enti e Comuni




“La gestione dello smaltimento dei rifiuti non può assolutamente prescindere dalla tutela della salute dei cittadini. Nel caso specifico della discarica di Parco Saurino le irregolarità ravvisate dai tecnici della Provincia, dell’Asl e dalla polizia municipale di Santa Maria la Fossa hanno condotto ad un doveroso e ineluttabile intervento da parte della Procura di Santa Maria Capua Vetere, che, come sempre, ha agito nell’esclusivo interesse della collettività. Un atto dovuto che merita un plauso per la sollecitudine con cui è stato posto in essere”. Questa la posizione del presidente della Provincia Riccardo Ventre all’indomani del sequestro della discarica casertana, il quale ribadisce l’importanza del controllo del territorio nel pieno rispetto delle regole. “Bisogna stare attenti a non creare un’emergenza nell’emergenza – sottolinea Ventre -, a nulla servirebbe risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti se ciò dovesse comportare la nascita di nuovi allarmi ambientali. Nella fattispecie l’intervento della Magistratura si è reso indispensabile al fine di impedire l’inquinamento delle falde acquifere e la minaccia agli insediamenti produttivi nelle aree immediatamente a ridosso della discarica di Santa Maria la Fossa (in buona sostanza frutteti ed allevamenti di bufala mediterranea, specie soggetta a particolare tutela ai sensi della legge 292 del 2002). Queste le ragioni che ci hanno condotto ad inoltrare alla Procura quella che tecnicamente si chiama comunicazione di notizia di reato, un’informativa che rappresenta la concretizzazione della pressante azione di controllo esercitata da questo Ente in materia di tutela ambientale”.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=381