CASERTA, UNA PIAZZA DEL CENTRO IN MANO A VIOLENTI, TOSSICI E CLANDESTINI
Data: Giovedì, 30 giugno @ 16:07:06 CEST
Argomento: Cronaca


Lettere in redazione

Scrivono i residenti di Piazza Sant'Anna



A distanza di 2 settimane dalla Manifestazione dimostrativa di pulizia di piazza S.Anna ad opera di Legambiente, Lipu e Cittadinanzattiva ; a distanza di una settimana di una dettagliata Denuncia, fatta dal Comitato di quartiere e da 400 firmatari residenti, presentata e protocollata al Procuratore della Repubblica, al Prefetto, al Questore, al Comando dei Carabinieri, al Sindaco ed ai Vigili urbani di Caserta, al Comando della Guardia di finanza (sito quasi nella detta Piazza), su ciò che succede ogni giorno da circa 3 anni (!) nella suddetta piazza dalle 18,00 in poi: -arrivo di una trentina di frequentatori abituali, per lo più provenienti dai Paesi dell’Est, a cui si aggiungono alcuni italiani. – bivaccamento sulle panchine in pietra site in piazza, - deposito dei rifiuti ( scatoli delle pizze, lattine e bottiglie di birra, residui di cibi vari, cartacce,ecc.) nelle maxifioriere o per terra . Sul tardi : - alcuni si ubriacano ed a volte danno luogo a risse furibonde, a volte con ferimento con bottiglie rotte o altro. – alcuni fanno i bisogni fisiologici (piccoli e grandi) negli angoli della piazza, per cui in piazza anche di giorno si avverte il cattivo odore dell’urina . – qualche coppia in piazza fa anche sesso . – alcuni disturbano i passanti, specialmente le donne. In tutto questo , i residenti lamentano che gli interventi della Forza Pubblica (dalla Polizia ai Carabinieri,ai Vigili urbani) sono rari e tardivi ; dicevamo quindi che, a distanza di una settimana e più, di detta denuncia ben circostanziata, non è successo proprio niente di nuovo. In Piazza S.Anna continua ad avvenire di tutto, sembra “un Bronx”,”una zona franca”, senza legge e controllo , Anzi le cose sembrano andare di male in peggio. Solo qualche giorno fa,si è ripetuto uno dei furibondi litigi con feriti, da notare che la polizia, avvisata telefonicamente per tempo, è arrivata sul posto dopo più di un’ora. In più, sempre in questi giorni, una trattoria sita in piazza ha subito la rottura delle costose vetrine; un fruttivendolo ha subito la rottura delle vetrine e un furto. I residenti che chiedevano e si aspettavano un intervento sollecito da “Chi di dovere” sono molto-molto sfiduciati, anzi molto “arrabbiati” sia nei confronti degli abituali frequentatori della piazza che nei confronti delle Autorità competenti, che per quanto sollecitati da ben tre anni, a tutt’oggi non provvedono.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=3787