MARCIANISE (CASERTA), TROMBETTA: SINISTRA NON VOLEVA 'OROMARE, 'POLO' E 'TARI'
Data: Domenica, 26 giugno @ 16:57:41 CEST
Argomento: Enti e Comuni


Comunicato Udc Marcianise Gerardo Trombetta



"Nel leggere la risentita risposta del capogruppo dei DS Angelo Piccolo alle mie giustissime osservazioni su delle irregolarità che alcune aziende stanno commettendo a danno del Comune senza che l’amministrazione in carica intervenga nonostante le sollecitazioni della commissione trasparenza e le diverse interpellanze di alcuni consiglieri dell’UDC, mi viene quasi da pensare che il consigliere Piccolo vive in un altro mondo al di là della realtà locale, rispondendo alle mie circostanziate osservazioni con discutibile, quanto gratuito, attacco personale. A parte il suo frasario da vecchia scuola comunista delle Frattocchie la cui superata, irrealizzabile ideologia lo spinge ancora nei suoi interventi a delegittimare l’avversario politico e a fargli vedere una realtà sempre diversa come vorrebbe che fosse ma che così non è. Sostiene l’amico Piccolo “…le operazioni economiche industriali ispirate da questa Amministrazione …”, ma cosa va cianciando il signor Piccolo si vada a vedere anche fugacemente alcuni non molto remoti atti amministrativi e si rimangerà quanto con tanto sicumera ha affermato. Il Tarì si è insediato sul nostro territorio nel periodo 1991/92 voluto e sostenuto dalla tanta vituperata DC e osteggiato dall’allora PCI di cui il Piccolo faceva parte. Il protocollo d’intesa tra Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune di Torre del Greco diversi rappresentanti dei Consorzi napoletani (Carità, Aprile, Mazza) e il Comune di Marcianise per l’insediamento sul nostro territorio dei Poli Oromare e della Qualità dopo il Documento dell’Amministrazione centrale denominato “Orientamento per il Programma di Sviluppo del Mezzogiorno 2000/2006”, certamente il signor Piccolo non lo sa, ma non è stato firmato dal suo Sindaco di centro-sinistra ma dall’allora Sindaco di centro destra Gianfranco Foglia il 15 febbraio del 2000. L’attuale Amministrazione non ha ispirato altro che capannoni vuoti nella zona ASI in attesa di essere venduti a scopo speculativo al miglior offerente. Le nostre rimostranze sono finalizzate solo ad evitare che il nostro territorio diventi terra di conquista di incalliti speculatori come è già accaduto con l’insediamento del discusso Outlet da noi prontamente sventato con una mozione e dal Piccolo e dal suo Sindaco sostenuto. Siamo stati, siamo e saremo sempre favorevoli a questo genere di insediamenti ma pretendiamo che avvenga nel rispetto della legge e delle norme del nostro PRG. Ci opporremo in qualsiasi modo ad evidenti forme di illegittimità come sta accadendo in questi ultimi tempi con alcune aziende di fronte alle quali , il Sindaco e la Giunta mostrano il più assoluto disinteresse. Al Bilancio poi e non solo a quello del 2005 abbiamo sempre votato contro sempre a ragion veduta e con chiarissime e legittime osservazioni a sostegno del nostro voto contrario . Mai infine abbiamo pensato di astenerci come il disinformato Piccolo con tanta certezza afferma nelle sue dichiarazioni."





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=3769