CASERTA, PADRI ABBANDONATI: BANCHETTO-SIT IN A SANTA MARIA CAPUA VETERE
Data: Venerdý, 15 aprile @ 15:14:42 CEST
Argomento: Cittadini e Giustizia




"Caro papÓ", l'associazione che riunisce anche nella nostra provincia i papÓ separati e non affidatari, organizza un banchetto per sabato 16 e domenica 17, in viale del Consiglio d'Europa. Al mattino e al pomeriggio delle due giornate gli associati al sodalizio distribuiranno materiale informativo sulle finalitÓ di "Caro papÓ" e palloncini colorati per i bambini.
Da vari giorni si Ŕ lavorato alacremente nella sede, a S. Prisco, via Madonna delle Grazie, 40. Attivo 24 ore su 24 il tel/fax: 0823 - 797236. Molte e-mail sono arrivate all'indirizzo caropapa@virgilio.it. Numerosi i visitatori del sito web www.caropapa.com.
In poco pi¨ di due mesi il presidente Gerardo Mercorio e i papÓ dell'associazione hanno lavorato con impegno ed i consensi stanno arrivando numerosi. "Caro papÓ" sta lottando insieme ad altre associazioni "sorelle" perchÚ venga varata in Parlamento una legislazione che tenga maggiormente conto del diritto per un padre separato e non affidatario di poter abbracciare pi¨ spesso i propri figli. "Caro papÓ" ha partecipato a Roma, con un proprio striscione, recentemente a un sit in davanti alla segreteria di Piero Fassino e una delegazione Ŕ stata ricevuta dal leader diessino, che ha assicurato il suo appoggio per il varo di una legge pi¨ garantista nei confronti dei padri separati e non affidatari.
Il 19 marzo "Caro papÓ" ha partecipato a Roma a "PapÓ in marcia": un'intera giornata per manifestare il drammatico disagio e la disumana sofferenza dei papÓ separati e non affidatari.
La domenica di Pasqua ha visto l'allestimento di uno stand a Caserta, in Largo S. Sebastiano. E' stato distribuito materiale informativo sulle finalitÓ di "Caro papÓ" e sono stati donati palloncini colorati ai bambini. Recentemente l'associazione ha tenuto un'assemblea a Casagiove, un'occasione opportuna per farsi conoscere e che ha visto la Sala polifunzionale del Comune particolarmente gremita di pubblico.
Sabato e domenica prossimi risulteranno un'ulteriore e opportuna occasione, per l'associazione presieduta da Gerardo Mercorio, per farsi conoscere e informare tanti papÓ separati e non affidatari che c'Ŕ la possibilitÓ di incontrarsi e di condividere l'angoscia che un papÓ prova quando gli viene negata la possibilitÓ di incontrare il proprio figlio, del quale non si pu˛ talvolta nemmeno ascoltare la voce per telefono; anche in occasioni di festivitÓ solenni come il Natale e la Pasqua.
"Numerosi papÓ, dichiara Gerardo Mercorio, si sono messi in contatto con la nostra associazione ed hanno manifestato la volontÓ di farne parte. Numerose e-mail, conclude, ci sono pervenute, testimoniando drammatiche situazioni di disagio derivanti dal diniego di varie mamme di far vedere i bambini ai loro papÓ. Tutto ci˛, in dispregio anche a quanto deciso dai giudici".







Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=3397