CASERTA, PROVINCIALI 2005. COSENTINO: 'NECESSARIA AGENZIA PER SVILUPPO TURISMO'
Data: Sabato, 26 febbraio @ 15:30:07 CET
Argomento: Politica




Il candidato della Cdl alla Presidenza della Provincia di Caserta Nicola Cosentino è intervenuto questa mattina al convegno su “Sviluppo e Turismo – Prospettive future in Terra di Lavoro”, organizzato al Teatro di Corte della Reggia di Caserta, al quale hanno preso parte anche l’assessore alla Cultura del Comune di Torino, Fiorenzo Alfieri, il segretario generale dell’Associazione Nazionale Cidac Città d’Arte e Cultura, Ledo Prato, il sindaco di Caserta Luigi Falco, la soprintendente della Reggia, Giovanna Petrenga. Nel corso del suo intervento, il parlamentare azzurro ha indicato i punti chiave del suo programma elettorale per il rilancio del turismo in Terra di Lavoro: “Nella Provincia da me governata - ha spiegato Cosentino - sarà profusa un’azione strategica sul turismo, con la realizzazione di una Agenzia di coordinamento di sviluppo turistico che porterà alla creazione di sistemi turistici locali. Il piano, riconoscendo e rispettando le singole vocazioni turistiche territoriali sarà veicolato in un pacchetto unico di offerta turistica. Ruolo fondamentale dell’ Agenzia sarà quello di condurre ad unità e razionalizzare gli interventi sul territorio, coordinando le azioni, evitando duplicazioni, sovrapposizioni, contrapposizioni, assicurando un’unica strategia, una sinergia tra gli interventi e una razionalizzazione dell’impiego delle risorse. Al nostro soggetto sarà demandato il compito di razionalizzare le attività dell’Ente Provincia, che diventano sempre più funzioni di programmazione sul territorio, di coordinamento degli enti locali e di promozione dello sviluppo socio economico. Nostro obiettivo sarà anche quello di associare nell’iniziativa gli altri enti preposti allo sviluppo del territorio; gli attori del sistema produttivo; le forze sociali, il sistema bancario”. “Nella nostra Provincia - ha proseguito Cosentino - convivono tantissime risorse naturali: mare, montagna, una pianura importante, per non parlare dell’immenso patrimonio artistico e storico. Io immagino uno sviluppo turistico di queste aeree, sfruttando tutti i mezzi necessari per esportare ovunque il brand Provincia di Caserta, come un immenso attrattore turistico. Questo è possibile solo creando i presupposti per un rapporto più forte tra l’Ente Provincia, i punti di eccellenza del territorio e la classe imprenditoriale”. Cosentino ha, infine, puntato il dito contro i ritardi della Regione Campania sul disegno di legge regionale per il turismo: “A cinque anni dall’emanazione della legge sul turismo – ha affermato – la Regione non si è ancora dotata di uno strumento normativo ad hoc. Tutti ricorderanno che il primo disegno di legge regionale presentato fu bocciato. Successivamente, la Commissione Regionale Turismo ha redatto un piano, attraverso uno studio approfondito dal basso, un ottimo lavoro, che a causa delle frizioni interne alla maggioranza di centrosinistra, non si è mai riusciti a portare in consiglio regionale per la definitiva approvazione”. “Il mio auspicio – ha concluso il candidato Presidente – è quello di creare forme di cooperazione tra differenti soggetti nel rispetto delle competenze di ciascuno, con la speranza che la Regione Campania, cui compete la materia, intervenga con adeguati strumenti legislativi ove la buona volontà da sola non può”.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=3179