BRINDISI: GIOVANE VENTENNE CASERTANO ARRESTATO PER SFRUTTAMENTO DI IMMIGRATI
Data: Lunedì, 11 agosto @ 18:13:42 CEST
Argomento: Cronaca


Gli extracomunitari lasciati liberi, il giovane arrestato perchè li faceva lavorare nei campi

Si chiama Michele Giudicianni il ventenne casertano arrestato a Brindisi perchè, secondo l'accusa, faceva lavorare dalle 10 alle 12 ore al giorno alcuni extracomunitari (lasciati liberi) che dormivano nelle campagne ed erano costretti a vivere nello stesso appezzamento di terra dove di giorno facevano la raccolta delle angurie. L'accusa per Giudicanni è sfruttamento del lavoro e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Con l'uomo lavoravano in un campo di angurie, a Brindisi, senegalesi e tunisini, alcuni dei quali - secondo gli investigatori - privi del permesso di soggiorno. L'operazione è stata compiuta nell'ambito di servizi di controllo avviati dai militari della compagnia di Brindisi nelle campagne di Brindisi, Mesagne, San Vito dei Normanni contro l'impiego nelle campagne di manodopera clandestina, in particolare stranieri privi di permessi di soggiorno, in concomitanza con le campagne di raccolta delle angurie e del pomodoro.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=292