CASERTA, GARA DI PRESEPI: DOPO QUELLO DELLA REGGIA ARRIVA QUELLO DELLA PROVINCIA
Data: Sabato, 11 dicembre @ 19:39:42 CET
Argomento: Religione




Trecento pezzi realizzati a mano tra pastori ed animali, decine di case e botteghe ed un filo conduttore ispirato ad una fusione tra arte, religione e tradizione. Sono queste le caratteristiche principali del presepe che i maestri Roberto Marino ed Antonio Boccarossa hanno realizzato nel cortile interno della Provincia di Caserta, su impulso del presidente ed eurodeputato Riccardo Ventre. Domani, alle 18, sarÓ don Girolamo Capuano a benedire l'opera, alla presenza dei due autori e dello stesso presidente Ventre. Il presepe presenta una zona centrale dedicata alla NativitÓ, attorniata dalla ricostruzione di osterie, botteghe e tipiche scene di vita quotidiana del '700, il tutto in un gioco di luci e penombre che contribuisce a donargli un carattere di misticita'. L'opera originale Ŕ stata ideata da Marino, che Ŕ calabrese di nascita ma partenopeo d'adozione, assieme a Boccarossa. Oltre ad una competenza specifica maturata attraverso studi da scultore, Marino ha appena ottenuto un riconoscimento anche dall'UniversitÓ Bocconi di Milano, che ha deciso di esporre perennemente la sua opera dedicata a Pablo Neruda realizzata su richiesta del Governo cileno. Marino lavora ormai da anni in tandem con Boccarossa, artista autodidatta napoletano dalla spiccatissima verve creativa. Tra i due si Ŕ andata consolidando una vera e propria simbiosi operativa, i cui frutti potranno essere ammirati dai visitatori del presepe, che resterÓ esposto all'interno della Provincia per l'intero periodo delle festivitÓ natalizie.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2713