DROGA NEI MOBILI DAL VENEZUELA: IN MANETTE 78enne ORIGINARIO DI CASERTA
Data: Sabato, 20 novembre @ 20:47:57 CET
Argomento:




Caserta - Ha 78 anni ed č titolare di una societā che si occupa di import-export di mobili che ha sede in via Pian Due Torri, alla Magliana (pure proprietaria di un capannone) l'anziano originario di Caserta arrestato ieri sera con l' accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti. L'operazione č stata eseguita dagli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Roma, diretta da Mauro Fabozzi. L' indagine č stata avviata circa un mese fa, quando la polizia ha notato un via vai di persone giā note alla Sezione narcotici nel capannone dell' uomo. Intercettazioni telefoniche e pedinamenti hanno consentito agli agenti di scoprire che l' anziano trafficava droga. Questi, originario della provincia di Caserta e pregiudicato per detenzione di armi, č anche titolare di un' altra ditta di import-export di mobili con sede a Caracas, la 'Maceras Madelo'. La polizia ha scoperto che il 9 novembre G.N. avrebbe dovuto ricevere un container di mobili proveniente dal Venezuela a bordo di una nave che sarebbe approdata al porto di Livorno. A quel punto, la sezione Antidroga si č accordata, come prevede il codice, con il Pm della Procura Antimafia di Roma, Diana De Martino, per attuare il decreto di 'consegna controllata'. La polizia avrebbe potuto controllare cioé il carico proveniente dal Sud America e, una volta accertata la presenza della droga a bordo, ne avrebbe ugualmente autorizzato la consegna al destinatario per coglierlo in flagrante. A Livorno sulla 'Silkeborg' - che dā anche il nome all' operazione - il 9 novembre gli agenti della Mobile di Roma hanno trovato in un container di mobili otto spalliere per letto in legno di forma cilindrica. In ciascuna di queste era contenuto un tubo metallico in cui era compressa cocaina purissima oltre il 90 per cento: un chilogrammo di cocaina per ciascun cilindro. Sette tubi sono stati sequestrati e sostituiti nei cilindri con gesso poi il carico č stato lasciato partire. Ieri č arrivato a Roma il camion che dalla Toscana ha consegnato all' anziano imprenditore la merce. Ad accompagnarla c'erano gli uomini della polizia travestiti da facchini. La partita di cocaina avrebbe fruttato 280 mila euro (circa 35 mila al chilogrammo) una volta immessa sul mercato. Gli investigatori stanno ancora indagando per capire i contatti dell' arrestato da individuare con tutta probabilitā nel mercato della droga romano e casertano.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2633