CASERTA, E' ANCORA GIALLO SU MORTE OPERAIO. INDAGINI
Data: Marted, 21 settembre @ 13:16:40 CEST
Argomento: Cronaca




Si sta lavorando a 360 gradi sulla morte di Nicola Esposito, 40enne di San Felice a Cancello (Caserta). Era stato traovato morto l'altra mattina all' interno di una automobile vicino ad Acerra, nel Napoletano. Il corpo di Esposito, che era incensurato, era stato ritrovato, nel cofano della propria auto sulla strada provinciale che da Acerra (Napoli), porta a Maddaloni. Sui moventi del delitto gli inquirenti non escludono alcuna pista. Nell'auto, infine, stato ritrovato un pacchetto di ricevute e cambiali. Nicola Esposito stato raggiunto da numerosi colpi di pistola due dei quali lo hanno raggiunto alla testa. Secondo quanto si appreso, il delitto non avvenuto sul luogo del ritrovamento, ed il corpo sarebbe stato caricato nel cofano dell'auto per essere poi abbandonato ad Acerra. Il quarantenne lavorava come stiratore in una lavanderia industriale del Casertano. il corpo senza vita stato abbandonato a poche centinaia di metri dai cancelli della fabbrica Montefibre, zona tra l'altro presidiata dalle forze dell'ordine per la costruzione di un termovalorizzatore. L'uomo era uscito di casa nel pomeriggio di due giorni fa, e la moglie ne aveva denunciato la scomparsa in serata. Il corpo senza vita di Esposito, stato ritrovato in mattinata, a torso nudo, rannicchiato nel cofano della propria vettura, una Renault Scenic, abbandonata in un viottolo di campagna sulla strada provinciale.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2379