NO UN'ACERRA-BIS NEL CASERTANO: SINDACI DI TERRA DI LAVORO A FIANCO DI VENTRE
Data: Mercoledý, 15 settembre @ 18:56:48 CEST
Argomento: Ambiente




I sindaci di Terra di Lavoro si schierano con il presidente della Provincia di Caserta e deputato al Parlamento europeo, Riccardo Ventre. La linea dell'Ente di corso Trieste, che si oppone all'installazione del termovalorizzatore nel comune di Santa Maria la Fossa, Ŕ stata condivisa da numerosi primi cittadini della provincia. Lo ha reso not, con un comunicato, l' ufficio stampa della Provincia. Tra questi Enrico Parente, sindaco di Grazzanise, che ha comunicato tramite corrispondenza ufficiale il suo supporto a Ventre. "Mi associo e sostengo - ha scritto l'amministratore casertano - la ferma posizione assunta dal presidente della Provincia sulla problematica del termovalorizzatore. Il territorio del Basso Volturno deve essere difeso ad oltranza, beneficiato e salvaguardato, non ulteriormente penalizzato". Nei giorni scorsi Ventre aveva chiesto un incontro urgentissimo con il prefetto Catenacci, commissario di governo per l'emergenza rifiuti in Campania, al fine di scongiurare il paventato inizio dei lavori nel comune litoraneo, dove peraltro ha sede una considerevole parte del sistema produttivo agro-alimentare del Casertano, che di sicuro risulterebbe danneggiata dalla costruzione del succitato impianto di smaltimento. Contestualmente il parlamentare europeo aveva chiesto la convocazione di un Consiglio provinciale straordinario per discutere della relazione stilata dalla Commissione paritetica (maggioranza-opposizione) sulle emergenze ambientali, da egli stesso istituita per trovare un'alternativa operativa plausibile a Santa Maria la Fossa.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2362