RIFIUTI: CAMPANIA PIENA DI IMMONDIZIA GRAZIE ALL'EX COMMISSARIO DI BASSOLINO
Data: Venerdý, 06 agosto @ 11:54:54 CEST
Argomento: Ambiente


di Brunella Cimadomo, "Libero"



Due milioni 769mila euro di consulenze per uscire dall'emergenza rifiuti. Due milioni 769mila euro destinati a 4 uomini dell'ex commissario straordinario e attuale presidente della Regione, Antonio Bassolino. Due milioni 769mila euro che non hanno risolto nulla: la Campania Ŕ nella monnezza, i 4 superesperti no. E proprio alla spazzatura made in Naples devono un bel po' di quattrini. Giulio Facchi, subcommissario all'emergenza rifiuti venuto dal Nord ( lombardo, Ŕ stato assessore all'Ambiente a Cologno Monzese e alla Provincia di Milano, eletto nelle file dei Verdi Arcobaleno), dal ' 99 al 2004 ha intascato 850mila euro, secondo quanto reso noto dallo stesso Bassolino alla presidenza del Consiglio. Avrebbe dovuto programmare la raccolta differenziata ancora ferma, invece, a un 12% realizzato solo grazie ai piccoli Comuni di Avellinese e Beneventano, ben lontana dal tetto - 35% della produzione totale di immondizia - fissato dal piano regionale del lontano ' 96. Ma Facchi non Ŕ costretto a convivere col fetore dei rifiuti, nÚ con la loro visione orripilante. La sua Ŕ una scelta. ╚ datata 5 marzo 2004 la delibera della giunta della Campania che gli ha conferito una consulenza da 50mila euro sempre per seguire il settore rifiuti.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2321