(EDITORIALE) RIFIUTI: I SAMMARITANI (DI SINISTRA) SI ACCORGONO DELL'IMMONDIZIA
Data: Giovedý, 24 giugno @ 07:55:44 CEST
Argomento: Ambiente


Editoriale C7



Santa Maria Capua Vetere (Caserta) - Volantini affissi (abusivamente) in tutti gli stabili della area C1 Nord; avvisi con megafoni montati su un'auto che gira nella stessa zona e molti passaparola. Sono le tecniche usate da un comitato (spontaneo?) di cittadini sammaritani (da diversi anni, ed in silenzio, immersi nella puzza del Cdr della coppia Iodice-Bassolino) che si accorgono finalmente che esiste il problema rifiuti. La circostanza Ŕ legata ad un sito di stoccaggio che il comune di San Prisco (confinante con S.Maria C.V.) ha individuato quasi alle spalle del cimitero sammaritano (ma la localitÓ Ŕ San Prisco) per fronteggiare l'emergenza rifiuti. L'ordine di individuare il sito Ŕ del Commissario per i rifiuti Corrado Catenacci (il prefetto che si Ŕ ritrovato addosso i guai di Bassolino suo predecessore) che ha invitato tutti i comuni a rischio ad individuare un'area temporanea di stoccaggio per togliere l'immondizia dalle strade. San Prisco (amministrazione non di Sinistra) l'ha fatto: ed ecco che a Santa Maria Capua Vetere i cittadini-zombie (di Sinistra) che per lungo tempo hanno sopportato le puzze e i miasmi del Cdr del loro sindaco, si sono svegliati e si sono accorti del problema. Ma la differenza c'Ŕ: se i miasmi puzzolenti provengono dal Cdr (di Sinistra) nesusno li avverte; se, come si prevede, verranno provocati dal sito di stoccaggio individuato dall'amministrazione comunale confinante vicina (non di Sinistra), ecco che si cominciano a sentire tutte le puzze...





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2255