GIUBILEO DELLE CARCERI A POMPEI: PARTECIPANO ANCHE DETENUTI DI ARIENZO
Data: Domenica, 03 aprile @ 11:59:49 CEST
Argomento: Cittadini e Giustizia


Pompei/Napoli/Arienzo 2 aprile 2016 (Casertasette) - Dieci reclusi del carcere di Arienzo (Caserta) – diretto dalle dottoresse Marianna Adanti e Maria Rosaria Casaburo – accompagnati dal locale cappellano dell’istituto penitenziario, hanno partecipato al Giubileo dei detenuti celebratosi oggi, 2 aprile, presso il santuario della Beata Vergine del Santissimo Rosario nell’ambito della giornata regionale della misericordia degli istituti penitenziari della Campania. L’iniziativa di carattere regionale, che ha trovato ancora una volta riscontro nella sensibilità della direzione carceraria di Arienzo ha visto la celebrazione eucaristica presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Tommaso Caputo, Prelato di Pompei, e concelebrata dal reverendo don Virgilio Balducchi, ispettore nazionale dei cappellani delle carceri. La celebrazione della Santa Messa è stata preceduta dai saluti del dottor Tommaso Contestabile, provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria della Campania, e del Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli. Sua Eccellenza Monsignor Pasquale Cascio, Arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, ha tenuto invece la meditazione “il nome di dio e misericordia” seguito dal pellegrinaggio verso la Porta Santa della Basilica. All’evento religioso sono stati presenti i direttori, comandanti di reparto e personale dell’amministrazione penitenziaria, unitamente ad autorità civili, nonché ad una rappresentanza di detenuti, in permesso, degli istituti penitenziari della regione. Il Fondatore del Santuario e delle Opere di Carità, il Beato Bartolo Longo, aveva un amore particolare per chi pagava il prezzo della propria colpa con la privazione della libertà. Nel 1892 volle costruire, infatti, nella città mariana, l’Istituto per i Figli dei Carcerati e, nel 1922, anche l’Istituto per le Figlie dei Carcerati. A Maria si rivolgono, oggi come ieri, migliaia di detenuti che affidano la propria vita e i propri cari all’intercessione della più tenera tra le madri che non dimentica nessuno».



Follow Casertasette on Twitter

Parole correlate: Casertasette Caserta Sette Caserta cronaca Campania Napoli Benevento Avellino Salerno capuavetere giaquinto detenzione radicali





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=21237