CAMPANIA, CRONACA E ATTUALITA': GLI AVVENIMENTI DELLE ULTIME 24 ORE A CASERTA
Data: Giovedì, 22 marzo @ 20:53:35 CET
Argomento: Cronaca


Caserta, 21 marzo 2012 (Casertasette)

AVVENIMENTI PREVISTI PER GIOVEDI 22 MARZO IN CAMPANIA

Campania, 21 marzo 2012 (Casertasette) . 1) 11.30 - Napoli - Trip, Via G. Martucci, 64 Conferenza stampa di presentazione dei due nuovi collegamenti Air France Napoli-Nizza e Napoli-Tolosa 2) 15.30 - Napoli - Camera di Commercio - Sala ex Borsa Valori - Piazza Bovio Incontro sul tema 'Unicredit per il Sud'. E' prevista la partecipazione, tra gli altri, di Gabriele Piccini, country chairman Italia di Unicredit, di Felice delle Femine, responsabile di Territorio Sud Unicredit e di Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio partenopea. 3) 18.00 - Napoli - Via Santa Caterina a Chiaia - La Feltrinelli Incontro con Paul Connett in occasione della presentazione del suo nuovo libro 'Rifiuti zero' 4) 11.00 - Napoli - Confesercenti - via Duomo, 290 Conferenza stampa organizzata dalla Confesercenti su "Chiudono le piccole e medie imprese chiude l'Italia" 5) 15.30 - Napoli - Federazione provinciale Pd - via Toledo, 106 Forum sui diritti civili del Pd coordinato da Alessia Schisano 6) 9.30 - Napoli - Sala Mediterraneo - pad.4 - Mostra d'Oltremare Convegno inaugurale della V edizione di Energy Med dal titolo "I finanziamenti europei per le fonti rinnovabili e l'efficienza energetica. Presente il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris che interverrà alle 11 7) 18.00 - Salerno - Punto Einaudi - Sel Salerno organizza l'incontro su "contro la pratica illegale delle 'dimissioni in bianco'"; intervengono, tra gli altri, Rossana Lamberti Pd donne prov. Salerno, Michele Ragosta della presidenza nazionale Sel 8) 17.00 - Salerno - Provincia - Salone Bottiglieri - via Roma, 104 Presentazione del dossier regionale sulla povertà 2011 organizzato dalla Caritas e dalla Provincia. Presiede mons. Luigi Moretti 9) 9.30 - Santa Maria Capua Vetere (Caserta) - Facoltà giurisprudenza Sun - Aulario Prosegue l'iniziativa GoSun, giornata di orientamento per gli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori che si avviano alla scelta universitaria 10) 9.00-16.00 - Caserta - auditorium del Centro Giovanile Sant' Antonio Convegno dal titolo " Giornata contro il Razzismo- be different be rich" promossa e coordinata dalla Confapi Caserta e APID Gruppo Donne imprenditrici Caserta , con la collaborazione di Confartigianto Caserta , Confesercenti Caserta e di Coldiretti Caserta 11) 15.00 - Bacoli (Napoli) - Villa Cerillo Convegno su "Movimento internazionale anti-stalking, antipedofilia e pari opportunità". Presenti, tra gli altri, il sindaco di Bacoli, Ermanno Schiano, Stella Castaldo sostituto procuratore della procura della Repubblica di Napoli 12) 17.30 - Napoli - Centro Hurtado - viale della Resistenza, 27 Nell'ambito degli incontri 2012 del laboratorio "Scampia felice", l'associazione dream team-donne in rete, promuove un seminario di approfondimento sulle politiche di pari opportunità sul territorio di Napoli 13) 15.00 - Napoli - antisala dei Baroni - Maschio Angioino Convegno conclusivo del progetto "Vediamo di muoverci" dell'Unione nazionale italiana italiana volontari pro ciechi (Univoc) di Napoli. Presenti, tra gli altri, l'assessore Sergio D'Angelo e Gennaro Ferrara 14) 21.00 - Napoli - Teatro Totò In replica fino a domenica 1 aprile, il debutto, in prima assoluta, di Lino tutto incluso, con Lino Barbieri, con la regia di Gaetano Liguori 15) 9.30 - Acerra (Napoli) - Castello Baronale - piazza Castello Convegno, organizzato dal Comune di Acerra, sul tema dell'Innovazione nella PA al servizio dei cittadini e delle imprese; intervengono, tra gli altri, Pasquale Sommese assessore alle Risorse Umane e alle Autonomie locali della Regione Campania e Marcello Fulvi commissario straordinario del Comune di Acerra 16) 12.00 - Napoli - Comune - via Verdi, 35 * 12.00 La Commissione Diritti e Sicurezza terrà un'audizione del prof. Bocchino sulla partecipazione della società civile ai processo decisionali in attuazione delle legge regionale n12 del 1 luglio 2011. Sono stati invitati il Segretario generale Gaetano Virtuoso, il vice segretario generale Vincenzo Mossetti ed il coordinatore Giuseppe Scala * 12.00 La Commissione Beni Comuni discuterà sull'istituzione del laboratorio Napoli per una costituente dei beni comuni e sulla disciplina dell'elezione di un cittadino extracomunitario per la partecipazione al consiglio comunale ai sensi dell'art.36 dello Statuto- Sono stati invitati gli assessori Lucarelli e D'Angelo 17) 14.30 - Benevento - Aula Magna - Facoltà di scienze matematiche fisiche e naturali dell'Università degli studi del Sannio - via Port'Arsa Per la Giornata Mondiale dell'Acqua, si terrà un convegno su "L'acqua in Campania: studi idrogeologici finalizzati alla quantificazione e protezione della risorsa". 18) 21.00 - Napoli - Teatro San Ferdinando Révolution(s) laboratorio teatrale diretto da Nathalie Garraud nell'ambito del Progetto Europeo Città in scena / Cities on stage 19) 18.00 - Napoli - Caffè Gambrinus - piazza Trieste e Trento Dibattito sul tema "Forum delle Culture. Una straordinaria opportunità per Napoli". L'incontro, moderato da Alessandro Sansoni, vedrà la partecipazione del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, dell'Assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia, del sociologo Domenico De Masi e del giornalista RAI Ettore De Lorenzo. Al dibattito interverranno vari operatori culturali della città 20) 17.00 - Napoli - Sala Nugnes del Consiglio Comunale - via Verdi,35 Primo incontro del Comitato Cittadino dell'UDC di Napoli. All'incontro parteciperanno la Segretaria cittadina Clotilde Paisio, il Presidente del Comitato Nello Palumbo, il capogruppo al Consiglio comunale David Lebro, i consiglieri dell'UDC di tutte le Municipalità e i membri del Comitato. 21) 10.00 - Santa Maria Capua Vetere (Caserta) - Aula Franciosi della Facoltà di Giurisprudenza, nella sede di Palazzo Melzi La SUN organizza "World interfaith harmony week", una convention dedicata al pluralismo religioso, istituita nell'ottobre 2010 dall'Assemblea delle Nazioni Unite, che l'Ateneo ha recepito per primo in Europa. Si conclude il 24 marzo Interverranno tra gli altri, nella giornata inaugurale Francesco Rossi Rettore Sun, Lorenzo Chieffi Preside della Facoltà di Giurisprudenza Sun e Enrico Vitali, Presidente Adec. Durante tutta la manifestazione sarà attivo uno sportello permanente dedicato al dialogo interreligioso cogestito da studenti e docenti 22) 12.00 - Benevento - Aula Magna - Facoltà di Scienze economiche ed aziendali dell'Università del Sannio - via delle Puglie, 82 Sarà presentato il progetto Bio Banca. Realizzato in partnership con l'azienda ospedaliera Rummo di Benevento ed il professor Antonio Iavarone, dirigente del centro di ricerca della Columbia University di New York 23) 10.30 - Napoli - Istituto di Pena per Minorenni di Nisida L'Associazione "Scugnizzi," in occasione del mese della legalità organizza il triangolare di calcio "Un calcio all'illegalità" parteciperanno le rappresentative dei fratelli la bufala, dell',i.s.i.s. A,Torrente di Casoria e i ragazzi di Nisida. al termine seguiranno le premiazioni per tutti i partecipanti da parte delle autorità istituzionali. A seguire pizza per tutti offerta dai ragazzi del progetto "...finché c'é pizza… c'é speranza"

UOMO MORTO NEL CASERTANO, INCIDENTE O AGGRESSIONE CASERTA

Caserta, 21 marzo 2012 (Casertasette) - I carabinieri della compagnia di Sessa Aurunca nel casertano stanno indagando sulla morte del quarantenne Antonio Passaro, avvenuta questa mattina all'ospedale della città. L'uomo era stato ricoverato in nottata con gravi ferite alle testa, una gamba fratturata e lesioni varie, dopo essere stato soccorso privo di sensi in corso Freda a Cellole, comune confinante con Sessa Aurunca. I carabinieri confidano nell'autopsia, che dovrebbe tenersi domani all'istituto di medicina legale di Caserta , per capire le cause di una morte per il momento avvolta nel mistero. Si ipotizza un'aggressione o un investimento da parte di un mezzo pesante anche se la prima pista sembra avvalorata dalle profonde contusioni riscontrate al capo del quarantenne. Passaro non lavorava e non era sposato ma viveva da qualche tempo con l'anziana madre. In paese era noto per il suo carattere piuttosto litigioso, circostanza confermata dai precedenti a suo carico: era stato infatti denunciato per minacce e lesioni, sembra anche di recente.

AMMINISTRATIVE: GRIMALDI (NPSI), CHIEDEREMO CARICHI PENDENTI

21 marzo 2012 (Casertasette) - "Anche oggi il presidente Caldoro ha ribadito, alla presenza del ministro Cancellieri, che la lotta alla camorra e all'illegalità è una priorità per la Regione Campania e per l'intero Paese. In vista delle prossime amministrative, è necessario, nel pieno rispetto degli elettori e dei candidati stessi, mantenere alta l'attenzione sui temi della legalità e della lotta alla camorra, soprattutto in una provincia, come quella di Caserta, dove i limiti tra legalità e illegalità sono spesso labili". Così Massimo Grimaldi (Nuovo Psi/Pdl), presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania. "Pur nel solco del più profondo garantismo - aggiunge Grimaldi - è inevitabile che le vicende giudiziarie che spesso coinvolgono amministratori o dirigenti di partiti accrescano nei cittadini la sfiducia nelle istituzioni, alimentando l'antipolitica. Ridurre la distanza tra gli elettori ed i loro rappresentanti è un obiettivo ambizioso, al quale il Nuovo Psi guarda con determinazione e che si può centrare anche attraverso l'affermazione della legalità. Il Nuovo Psi - conclude Grimaldi - è pronto a chiedere il certificato dei carichi pendenti a ciascuno dei candidati alle prossime amministrative, sia nelle città principali come Aversa e Mondragone, che nelle realtà periferiche della provincia di Caserta impegnate per il rinnovo del Consiglio comunale".

PRESENTAZIONE DIARIO AFGHANISTAN

21 marzo 2012 (Casertasette) Sarà presentato domani a Caserta il libro "Afghanistan - un giorno per caso" scritto da Luigina De Simone, già soldatessa della Brigata Friuli. All'incontro, in programma alle 16,30 nella Sala "Reggia" del Centro Documentale di Caserta, (ex Distretto Militare), prenderanno parte autorità Civili e Militari. La pubblicazione, in pratica, è un diario che racconta fedelmente le impressioni di una donna soldato sulle esperienze vissute durante una missione militare in Afghanistan nel 2008, che si sofferma prioritariamente sugli aspetti sociali che comprendono la condizione della famiglia afghana e della donna nell'Islam, costretta a subire ogni sorta di violenza e privazioni. L'evento - è scritto in una nota - è stato organizzato ritenendo l'opera di sicuro interesse comunicativo, stante la tipologia e la qualità dei contenuti trattati che potranno trovare sicuro interesse nel tessuto sociale locale che gode di una forte tradizione militare, considerato che il territorio Campano è ad alta densità di militari sia in servizio che in quiescenza, che si riconosce se non addirittura si identifica nelle problematiche trattate ed in particolare nelle missioni di pace svolte dal nostro Esercito. A fare gli onori di casa, sarà il comandante del Centro Documentale di Caserta colonnello Luciano Iannetta. Interverranno Anna Maria Zaccaria docente di Sociologia all'Università "Federico II" di Napoli; la giornalista Alba Cetara Muto; il generale Antonio Zambuco, Comandante del Raggruppamento Unità Addestrative di Capua; il generale Guido Landriani, comandante Comando Militare Esercito "Campania" in Napoli e l'onorevole Gianfranco Paglia.

TRUFFE: FALSO CAPITANO GDF ADDESCAVA DONNE DA MARITO COMPLICE LA MAMMA SI FACEVA DARE SOLDI PER MATRIMONIO. ARRESTATO

21 marzo 2012 (Casertasette) - Si presentava come un capitano della Guardia di Finanza. E sui social network metteva pure la sua foto in divisa. Obiettivo? Sedurre, per truffare, donne che volevano sposarsi. Peccato che l'amore non c'entrava proprio nulla. Piuttosto c'entravano i soldi. Sì perché il falso finanziere incassava un bel po' di denaro per organizzare il matrimonio, perfino per curare la vecchia madre. Giochi, sporchi, che hanno visto quasi 300 vittime e che oggi sono finiti. E così il falso finanziere è stato arrestato, dai finanzieri veri. Davide Mataluna, al secolo Giuseppe Vinciguerra, 31 anni, proveniente da Maddaloni, nel Casertano, in dieci anni di "carriera", tra la provincia di Caserta e il confinante territorio di Cassino (Frosinone), ha messo in atto diverse truffe. Tante le denunce nei suoi confronti, ma nulla di così grave da giustificare una misura cautelare; le manette sono così scattate solo perché trovato in possesso del falso tesserino. Sue vittime soprattutto ragazze, di età compresa tra i 15-16 anni e i 35, che per l'ufficiale dal bello aspetto e dai modi da gentiluomo erano pronte a sborsare migliaia di euro, assolutamente convinte dei suoi sentimenti ma puntualmente deluse in prossimità dell'altare. Vinciguerra, secondo i pm Carlo Fucci e Patrizia Dongiacomo della Procura di Santa Maria Capua Vetere e gli investigatori delle fiamme gialle di Caserta guidati dal capitano Salvatore Tramis, non avrebbe mai usato altri travestimenti ma, sulla falsariga di Totò e Nino Taranto, avrebbe anche provato, riuscendovi, a farsi promotore nella sua stessa città, Maddaloni, di una colletta per la costruzione di una fantomatica chiesa facendosi consegnare qualche migliaia di euro dai suoi concittadini, sicuramente un po' sbadati visto che nessun luogo di culto era in costruzione. Tra le vittime anche sacerdoti e tanta gente comune. Vinciguerra era inoltre un habitué di ristoranti e locali notturni, dove non pagava grazie al falso tesserino. Le sue vittime preferite erano però giovani donne, che adescava su social network come Facebook o Badoo. L'ultima ragazza conosciuta su Badoo, residente nel comune di San Prisco, abbandonata quasi sull'altare, lo ha però denunciato circa un anno fa grazie anche al provvidenziale intervento del padre, che forse per istinto di genitore non si fidava di quel giovane così affabile che però spesso chiedeva soldi. I finanzieri hanno così iniziato ad indagare, scoprendo che Vinciguerra non agiva da solo, ma era aiutato da due amici (due fratelli di 28 e 32 anni) e dall'anziana madre, una sessantanovenne che dava costantemente man forte al figlio. I tre sono stati denunciati insieme a Vinciguerra per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Alla donna il falso capitano presentava le compagne del momento, compresa l'ultima fiamma di San Prisco; da quest'ultima si era fatto consegnare anche 3000 euro per le cure della madre che però era in perfetta salute. In tutto, durante il fidanzamento, le avrebbe "scucito" oltre 7500 euro, tra cui 500 euro per l'anticipo del pranzo nuziale, 750 euro per il fotografo, 1000 euro per il cantante. Dalle indagini è emerso come la giovane e il falso capitano avessero frequentato perfino il corso prematrimoniale alla Parrocchia Santa Maria di Costantinopoli di San Prisco e la ragazza avesse anticipato una somma di denaro pari a 28mila euro per il pagamento dei mobili che lei stessa aveva scelto per arredare la futura casa da sposi. I finanzieri ipotizzano che Vinciguerra abbia truffato almeno 260 persone, ma è una cifra che potrebbe anche crescere nei prossimi giorni. Al momento dell'arresto il trentunenne, abituato a vivere con i profitti delle truffe, non ha fatto una piega. Forse immaginava che prima o poi sarebbe stato preso dai finanzieri, quelli veri.

GIORNATA POESIA, A CASERTA 'PIOVONO' VERSI ELICOTTERO LANCIA 100MILA SEGNALIBRI CON 21 OPERE GRANDI AUTORI

21 marzo 2012 - Una pioggia di versi ha "invaso" stamani le strade del centro di Caserta in occasione della "Giornata Mondiale della Poesia", istituita nel 1999 dall'Unesco. Poco dopo le 12 un elicottero ha sorvolato le principali arterie della città, lasciando cadere 100mila segnalibri "poetici" sui quali erano stampate 21 poesie di grandi autori italiani e stranieri (da Jorge Luis Borges fino a Charles Bukowski, Edgar Lee Masters ed Erri De Luca, passando per Lucio Dalla con la sua poesia "Le Rondini"). Il cuore dell'iniziativa, denominata "21 poesie per il 21 marzo", organizzata dalla Provincia di Caserta, in collaborazione con le associazioni La Zattera, La Ginestra, Centro Culturale "Il Pilastro", Società delle Lettere, delle Arti, delle Scienze, Club Unesco sezione di Caserta, Aeroclub Volturno Fly di Limatola, è stata la zona antistante la Reggia di Caserta, dove centinaia di studenti delle scuole superiori della provincia, accompagnati dai loro insegnanti e insieme ad altri cittadini, hanno dato vita ad una lettura estemporanea di poesie all'interno di un programmato flash mob. Con un megafono e tanta voglia di condividere un momento unico, i ragazzi sono saliti in pedana e sono diventati i veri protagonisti dell'evento. Presenti a questo incontro svoltosi in prossimità della Reggia il presidente della Provincia di Caserta , Domenico Zinzi, l'assessore provinciale alla Cultura, Gianfranco Nicoletti, e il poeta Lello Agretti, uno dei principali animatori della manifestazione. "Questo evento - ha spiegato il presidente Zinzi - è unico nel suo genere e rappresenta l'ennesima iniziativa che questa Amministrazione ha intrapreso a sostegno della cultura. Sono particolarmente contento in quanto al centro della manifestazione ci sono stati i giovani, che hanno potuto godere dello spettacolo di questa gioiosa pioggia di versi, condividendo un importante momento di socialità e apprezzando la qualità di poesie di alcuni tra i più grandi autori italiani e internazionali".

CRIMINALITA': FURTO DI CAVI, TRE ARRESTI

21 marzo 2012 (Casertasette) - Tre persone, Benito Di Lorenzo di 24 anni, Alessandro Zampella di 19 e Gelsomina Di Vico di 23, sono state arrestate la scorsa notte dagli agenti dell'Ufficio controllo del territorio del commissariato di Maddaloni, nel Caserta no, poco dopo aver rubato cavi elettrici e altro materiale da una cava del capoluogo, in via Giulia. I poliziotti, guidati dal dirigente Luigi Pecchillo, hanno notato una Lancia Y nera che percorreva ad elevata velocità via Libertà a Maddaloni; ne è scaturito un inseguimento terminato con il fermo del mezzo. All'interno, la donna e i due complici, uno dei quali sdraiato sul sedile posteriore reclinato nel tentativo di nascondere con una coperta il bottino appena trafugato. Gli agenti hanno così rinvenuto una grossa pompa idraulica, circa 100 metri di cavi elettrici tranciati, una tronchese, una tenaglia e, in un borsello di tela, la riproduzione di una pistola Beretta modello 92, priva del tappo rosso, ed un vero proiettile per pistola calibro 9x21. Colti quasi in flagranza, i tre hanno ammesso il colpo avvenuto nell'impianto dell'imprenditore casertano Luserta; per loro l'accusa è di furto aggravato e porto abusivo di munizionamento. La refurtiva è stata restituita al rappresentante del proprietario, mentre la pistola, il proiettile e l'autovettura sono stati sequestrati.

CAMORRA: ZINZI, SI COMBATTE DANDO IL BUON ESEMPIO 'I PUBBLICI AMMINISTRATORI DEVONO ESSERE I PRIMI A FARLO'

21 marzo 2012 - "La memoria condivisa contro tutte le mafie è un dovere, deve essere considerata un patrimonio di tutti, senza distinzioni di sorta. Siamo chiamati ad esprimere con chiarezza la massima avversione nei confronti dei fenomeni criminali che inquinano la nostra società e rovinano l'immagine della nostra terra. Il miglior modo per combattere concretamente le mafie è quello di dare il buon esempio nei propri comportamenti quotidiani. I primi a doverlo fare sono gli amministratori pubblici". A dichiararlo è stato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, intervenuto oggi a Casaluce, nel Casertano, ad un convegno sulla legalità e la memoria condivisa contro tutte le mafie organizzato dal sindaco della città dell'Agro Aversano, Nazzaro Pagano, e al quale ha preso parte, tra gli altri, il capo della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Federico Cafiero de Raho, oltre a diversi rappresentanti delle associazioni che si battono contro la camorra e a numerosi studenti. "La lotta alle mafie - ha proseguito Zinzi - è fatta da persone coraggiose, che ogni giorno con gesti importanti combattono il crimine organizzato con piccole "grandi" azioni, ribellandosi ad un sistema perverso che non fa che penalizzare pesantemente i cittadini onesti, che restano la stragrande maggioranza di quelli che vivono sul nostro territorio. In tal senso voglio sottolineare l'attività dell'associazione Libera, uno degli esempi migliori di come la camorra si combatta con i fatti concreti, con le azioni, con il coraggio delle azioni. La loro attività con i più giovani, l'eccellente lavoro sui beni confiscati alle mafie, le altre numerose iniziative sociali e culturali portate avanti in questi anni fanno di Libera un esempio da seguire per tutti". Dopo aver ricordato don Peppe Diana, a diciotto anni dal suo omicidio ad opera della camorra, Zinzi ha rimarcato come "questa iniziativa ci ha dato l'occasione di sottolineare una volta di più la necessità di essere sempre uniti e compatti contro tutte le mafie, con un lavoro di contrasto comune al crimine che deve essere portato avanti da istituzioni, magistratura, forze dell'ordine, associazioni e cittadini".

CASTELVOLTURNO: QUARTO ARRESTO PER «SCARPONE» DIANA. L’UOMO DELLE CONCESSIONARIE DEL CLAN

21 maezo 2012 (Casertasette) - Alla soglia dei settanta anni è finito di nuovo in carcere, ieri, per la quarta volta un imprenditore di Castelvolturno dalle molteplici attività ritenute in odore di camorra. «Scarpone», all’anagrafe Paolo Diana, titolare di rivendite di note case automobilistiche italiane e straniere, secondo l’accusa della Dda avrebbe fornito agli uomini del clan dei Casalesi auto di lusso, come Ferrari, Mercedes e Maserati avendo così «carta bianca» sulle richieste estorsive da imporre nell'area casertana del comune castellano. A descrivere il profilo di Diana – già in passato raggiunto da un’ordinanza cautelare per associazione camorristica – sono ben tredici pentiti che raccontano anche di suoi contatti con amministratori locali. Secondo l’accusa, l’uomo, arrestato dagli uomoni del Gico della Guardia di Finanza, avrebbe mantenuto rapporti con uomini politici corrotti del posto (nel 2005 fu anche presentata un’interrogazione parlamentare su parentele pericolose di amministratori locali) fino a spingersi a chiedere il pizzo per conto del clan garantendo ospitalità ai killer dei Casalesi durante la loro latitanza ospitandoli in appartamenti a lui riconducibili direttamente, o attraverso prestanome. Il suo arresto si inserisce nell'ambito di un blitz anti. Ufficialmente, dopo avere ampliato la sua attività e costruito una concessionaria in una palazzina da due piani ampia migliaia di metri quadrati, si occupava di compravendita di auto ma, secondo gli investigatori del Gico, tale attività era solo una copertura anche per giustificare l'enorme numero di auto di lusso in suo possesso. La Procura Antimafia gli contesta i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso e trasferimento fraudolento di valori. Sproporzionati i beni a lui riconducibili rispetto ai redditi dichiarati, di qui il sequestro di cinque società e tre ditte individuali; 21 fabbricati; 46 terreni; 9 automezzi e 56 rapporti bancari e assicurativi per complessivi 25 milioni di euro. Una vecchia conoscenza del clan già dal 1987, emerge dall’inchiesta. Per i pentiti poteva presentarsi nella zona di Castel Volturno, storicamente sotto il controllo della fazione Bidognetti, nella veste di elemento strutturale al clan.

MAFIA: 'SPOT' CALDORO PER RISTORANTE CON PRODOTTI TOLTI CLAN NCO COME SIGLA ORGANIZZAZIONE CAMORRA MA E' TUTT'ALTRA COSA

Il governatore della Campania, Stefano Caldoro, fa uno 'spot' a favore del ristorante Nco. Si tratta di un locale molto particolare, nel quale si punta sull'integrazione, con il coinvolgimento di diversi ragazzi disabili, aperto a San Cipriano d'Aversa ( Caserta), in terra di camorra, utilizzando prodotti delle terre confiscate alla criminalità organizzata. E lo stesso nome è davvero singolare. Nco era la sigla della Nuova camorra organizzata, violenta e brutale organizzazione criminale protagonista di una cruenta guerra di camorra. Oggi si chiama Nco e sta per Nuova cucina organizzata. Sul palco del Teatrino di corte di Palazzo Reale a Napoli, insieme con il ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, il sindaco Luigi De Magistris e il direttore del Mattino, Virman Cusenza - che ha ricordato il sacrificio di Giancarlo Siani, l'impegno di giornalisti sul fronte anti camorra come Rosaria Capacchione e sollecitato l'adozione di un provvedimento per l'affidamento ai giovani di beni confiscati - Caldoro ha chiesto ai presenti di recarsi in quel ristorante. "Ve lo consiglio, si mangia bene e poi si utilizzano buoni prodotti provenienti da terre sottratte alla criminalità organizzata".









Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=20880