CASERTA, CAMORRA: ESTORSIONI PER STIPENDIARE MOGLI ESPONENTI CLAN. ARRESTI
Data: Lunedì, 27 giugno @ 08:39:15 CEST
Argomento: Cronaca




CASERTA, 27 GIUGNO 2011 (Casertasette) - Cinque persone, fra cui tre donne, sono state arrestate dagli agenti della Squadra Mobile di Caserta, nell'ambito di un'operazione coordinata dai pm della Direzione distrettuale antimafia di Napoli. I due uomini arrestati (uno dei quali si trovava già in carcere per altre ragioni) erano gli esattori del clan dei Casalesi-gruppo Schiavone, capeggiato da Francesco Schiavone detto Sandokan. La Squadra Mobile, diretta dal vicequestore Angelo Morabito, ha scoperto l'esistenza di una cassa comune, alimentata dai proventi delle attività estorsive, che serviva al pagamento degli stipendi a favore di affiliati e dei familiari dei detenuti. Le tre donne finite in manette, infatti, sono le mogli di affiliati alla cosca di Casal di Principe, arrestate per ricettazione, per aver ricevuto lo stipendio dal clan. Gli arrestati sono Alfonso Cirillo, di 39 anni, Cristofaro dell'Aversano, 43 anni, già detenuto, Sara Botta, 39 anni, moglie del detenuto Cesare Bianco, Maria Grazia Tessitore, 40 anni, moglie del detenuto Oreste Reccia, e Anna Cammisa, 42 anni, moglie del detenuto Augusto Bianco e cugina di Cesare Bianco.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=20542