CASO MELANIA/SOLDATESSA CASALESI: LA CUGINA DI TITTA INTERVIENE A CHI L'HA VISTO
Data: Mercoledì, 15 giugno @ 22:36:14 CEST
Argomento: Cronaca




CASERTA, 15 GIUGNO 2011 (Casertasette) - lancio delle ore 22:15 - Teresa, la cugina del cuore di Laura Titta, la soldatessa originaria di Somma Vesuviana ma residente da tempo nell'agro aversano, a Parete (Caserta), è intervenuta questa sera nella trasmissione Rai Chi l'ha Visto, su invito della conduttrice Federica Sciarelli. La cugina di Laura, al telefono, ha spiegato che con la soldatessa - in servizio ad Ascoli Piceno, nella caserma del marito di Melania, la donna napoletana uccisa in circostanze misteriose - era continuamente in contatto con lei, via Facebook, e non le ha mai accennato nulla riguardo il caso di Salvatore Parolisi. "Laura la conosco da piccola - ha detto con voce rotta ed emozionata la cugina Teresa - e contrariamente a quello che si può pensare, è una ragazza dolce. In questa situazione si è trovata per caso perchè ha avuto un fidanzato storico che è stato coinvolto in vicende con il clan dei casalesi, ma sono sicura che chiarirà la sua posizione". In studio, c'era anche il fratello di Melania Rea, al quale Teresa ha rivolto parole di vicinanza sperando in una soluzione del caso. La Sciarelli ha poi fatto ascoltare alla cugina di Laura Titta un passaggio di una intercettazione dove la madre della soldatessa chiedeva spiegazioni, accusando la figlia, di un pestaggio dell'ex fidanzato. La soldatessa, secondo l'accusa, infatti, avrebbe commissionato un pestaggio dopo aver saputo di essere stata tradita. "Laura è una bravissima ragazza che si è sempre spaccata la schiena per andare avanti - ha detto ancora la cugina Teresa - non c’entra niente con il caso di Melania. Da dieci giorni Laura è stata trasferita alla caserma di Ascoli Piceno. Purtroppo un suo ex fidanzato non è una persona raccomandabile perché faceva parte del Clan dei Casalesi e adesso è agli arresti domiciliari. Io e mia cugina parliamo di tutto e lei non mi ha mai accennato di conoscere Salvaore Parolisi”, ha spiegato a Federica Sciarelli.

INTERROGATORIO DELLA SOLDATESSA, DOMANI A SANTA MARIA CAPUA VETERE

Sarà interrogata domani per rogatoria dal gip di Santa Maria Capua Vetere la soldatessa Laura Titta, arrestata ieri dai carabinieri con l'accusa di favoreggiamento nei confronti di boss latitanti del clan dei casalesi. La giovane è stata rintracciata nella caserma di Ascoli Piceno sede del 235ø reggimento, la stessa in cui presta servizio Salvatore Parolisi, il vedovo di Melania Rea. Nella stessa caserma Laura Titta fu addestrata tra il dicembre 2009 e il marzo 2010. Nell'ordinanza di custodia cautelare che le è stata notificata ieri sono emersi vari elementi sul conto della soldatessa: il carattere aggressivo, le minacce di morte e i pestaggi agli ex fidanzati, i raptus di gelosia. A interrogarla domani sarà il gip di Santa Maria Capua Vetere Cettina Criscuolo, e non quello di Napoli Dario Gallo che ha emesso l'ordinanza di custodia. L'interrogatorio verterà esclusivamente sui fatti che le vengono contestati, risalenti al 2008 e dunque precedenti al suo primo arruolamento nell'esercito; non vi parteciperanno i tre pm che coordinano le indagini, Catello Maresca, Cesare Sirignano e Giovanni Conzo. Legale d'ufficio è stato nominato Giuseppe Guadagno, del foro di Santa Maria, che potrebbe però non essere confermato come difensore di fiducia. I pm non escludono comunque di interrogare la soldatessa nei prossimi giorni per approfondire la sua personalità e il suo passato.

Follow Casertasette on Twitter

Parole correlate: Casertasette Caserta Sette Caserta cronaca Campania Napoli Benevento Avellino Salerno attualità crimine turismo ambiente spettacoli notizie news internet novità camorra reggia giornali quotidiani tv emittenti giornalisti giornalistici economia agricoltura radio televisione web stampa rassegna





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=20541