CASERTA: MINISTRO CARFAGNA FIRMA PROTOCOLLO ANTIVIOLENZA CON RETE ISTITUZIONI
Data: Venerdì, 10 giugno @ 20:25:59 CEST
Argomento: Cittadini e Giustizia




CASERTA, 10 GIUGNO 2011 (Casertasette) - “Estendere una rete capace di offrire assistenza e tutela alle vittime è una delle politiche vincenti nell’opera di contrasto alla violenza e rientra perfettamente nello spirito con cui ho voluto che il Paese, dall’ottobre 2010, si dotasse del Primo Piano Nazionale Antiviolenza, che mette in rete l'esperienza dei Centri antiviolenza nelle Regioni italiane, del numero verde 1522 e le professionalità delle Forze dell'Ordine”. Lo ha detto oggi il Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna intervenendo a Caserta al convegno sul tema della violenza contro le donne, organizzato dalla Facoltà di Studi Politici e per l’Alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet della Seconda Università di Napoli per intervenire sul tema della violenza contro le donne. Il ministro ha patrocinato e sostenuto un protocollo di intesa tra la Procura di Santa Maria Capua Vetere, rappresentata dal Procuratore capo Corrado Lembo e una serie di associazioni, istituzioni e centri antiviolenza firmatari del documento insieme al ministro Carfagna che ha anche annunciato la conclusione dell’iter legislativo, per la prossima settimana, del ddl sul reato di stalking. “Ho accettato con piacere quest’invito – ha affermato il ministro - consapevole di quanto sia importante estendere il dibattito sul fenomeno tra tutti gli attori istituzionali e sociali, per poter raggiungere l’obiettivo che ci prefiggiamo: quello di estirpare ogni forma di violenza sulle donne. Da oggi, grazie a questo ulteriore strumento – ha proseguito - è stato rafforzato quel legame tra cittadini e Istituzioni che consentirà di rispondere in maniera più veloce ed efficace alle richieste di aiuto che vengono dalle donne campane e ci aiuterà a portare alla luce non solo quel "sommerso" di soprusi che ancora resiste dentro molte case, ma anche i casi di sfruttamento sessuale o lavorativo: piaga, quest’ultima, che va sanata, soprattutto nel Mezzogiorno”. Per il ministro Carfagna “è stato bello poter apporre la propria firma ad uno strumento che consentirà alle donne italiane e straniere, a chi subisce violenza tra le mura domestiche e a chi è vittima del racket della prostituzione, di sapere che on è sola ma di sentire, anzi, sentire ancor più vicina la presenza delle operatrici dei centri antiviolenza e delle Istituzioni. La violenza contro le donne, non mi stancherò mai di ripeterlo, è come un cancro: lo si sconfigge combattendo tutti uniti nella stessa direzione, quella della libertà e della dignità”.

Follow Casertasette on Twitter

Parole correlate: Casertasette Caserta Sette Caserta cronaca Campania Napoli Benevento Avellino Salerno attualità crimine turismo ambiente spettacoli notizie news internet novità reggia giornali quotidiani tv emittenti giornalisti giornalistici economia agricoltura radio televisione web stampa rassegna basket pepsi palamaggiò mozzarella locali notturni agricoltura commercio camorra Carfagna diritti donna donnedown elezioni elezioni regionalifacebook famiglia governo gruppo-chocimmigrazione integrazione intervistalavoro Mara CarfagnaMariastella Gelmini ministro CarfagnaNapoli new york omofobia Onupari opportunità Pdl pedofiliapersone down politica razzismo Regionali 2010 Roberto Maroni sanità Senatosicurezza Silvio Berlusconistalking Stefano Caldoro stupro sudTurchia unar violenza





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=20536