MARCIANISE (CASERTA): PESTAGGIO CON MINACCE. A GIUDIZIO 5 FINAZIERI
Data: Giovedì, 23 settembre @ 00:54:08 CEST
Argomento:




MARCIANISE (Caserta), 22 settembre - Si aprirà il 20 ottobre prossimo, davanti ai giudici del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il processo su una presunta aggressione che avrebbe compiuto un gruppo di finanzieri della compagnia di Marcianise, guidata all'epoca dei fatti dal capitano Alessio Bifarini. Vittima, secondo il capo di imputazione oggi riportato dalla Gazzetta di Caserta, un giovane di Cervino Filippo Pascarella di Cervino. I fatti risalgono al novembre di due anni fa quando a seguito di una perquisizione domiciliare d'iniziativa presso l'abitazione del Pascarella, finalizzata alla individuazione degli autori dell'incendio dell'autovettura di servizio della Gdf (verificatosi l'otto novembre del 2008), il capitano Bifarini, il Luogotenente e Vice comandante Luigi Lombardi, il Luogotenente Domenico Pagano e i sottufficiali Amedeo Lamparelli e Manolo Virdis, avrebbero iniziato a colpire con schiaffi e pugni il Pascarella sulla schiena, alle tempie e sull'orecchio sinistro cagionandogli "contusioni alla regione toracica ed occipitale determinandogli l'aggravamento della perforazione della mebrana timpanica sinistra, con conseguente indebolimento permanente di tale organo". L'imputazione di lesioni aggravate a carico dei finanzieri è associata a quella di minacce aggravate poichè in concorso tra loro, il Bifarini avrebbe pronunciato con l'assenso degli altri militari presenti la seguente frase:"Non ti permettere di andare all'ospedale se nò passerai dei guai.Vuoi andare all'ospedale? Ti portiamo noi e non ti permettere di dire che ti abbiamo picchiato". L'imputazione coatta - dopo una camera di consiglio apertasi per una richiesta di archiviazione di un precente pubblico ministero - è stata firmata firmata dal pubblico ministero della Procura di Santa Maria Capua Vetere Antonella Cantiello. L'ex comandante, della tenenza di Marcianise della Gdf (attualmente in altra sede dopo il suo trasferimento) e i militari sono pronti a difendersi.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=19990