FUNERALI OPERAI MORTI A CAPUA, COMMOZIONE E RABBIA: INDAGINI PROSEGUONO
Data: Venerdì, 17 settembre @ 19:02:42 CEST
Argomento: Cronaca


Nella foto, un'immagine dei funerali svoltisi a Macerata Campania (Caserta) il 16 settembre



CAPUA (Caserta), 17 settembre 2010 (da Il Corriere del Mezzogiorno - Giorgio Santamaria) - Una folla commossa, con tanti amici e collegh delle vittime, ha partecipato ieri ai funerali dei tre operai morti per un incidente sul lavoro avvenuto sabato scorso in un silos dello stabilimento chimico della Dsm, una multinazionale olandese che ha una produzione a Capua . Le funzioni religiose si sono svolte nei tre diversi centri di residenza degli operai morti. Tra questi, proprio il capuano Giuseppe Cecere, la cui salma è stata salutata proprio nella cattedrale di Capua dove ha officiato la messa l’arcivescovo monsignor Bruno Schettino. La cittadinanza è intervenuta numerosa, dimostrando affetto ai familiari e rispettando silenziosamente il dolore dei parenti. Molto i colleghi di lavoro che hanno voluto testimoniare, tra lacrime e singhiozzi, la vicinanza ai tre lavoratori. Si sono svolti invece nella chiesa madre di Caturano (frazione di Macerata Campania) le esequie di Antonio Di Matteo e, ad Afragola, nel napoletano quelle di Vincenzo Musso. Ieri, i sindaci dei comuni di Capua e di Macerata Campania hanno indetto il lutto cittadino: tanti i negozi chiusi che hanno voluto ricordare quell’assurda morte. «Nei nostri territori mancano possibilità occupazionali e manca una politica di sviluppo e la sicurezza sul posto di lavoro è, dunque, una priorità assoluta. Il lutto che ha colpito le tre famiglie dei tre operai morti sabato scorso a Capua - uccisi da una miscela di azoto e elio mentre operavano all’interno di una cisterna è devastante per questa terra». Queste le parole dell’arcivescovo di Capua monsignor Bruno Schettino, all’omelia del rito funebre, concelebrato con i sacerdoti della Diocesi del Duomo. Numerose le presente istituzionali con le massime autorità provinciali; delegazioni di rappresentanze sindacali di numerose fabbriche della Provincia oltre ai vertici della multinazionale. In concomitanza con le esequie di Capua e Macerata Campania, ad iniziativa di Cgil, Cisl e Uil, il lavoro si è fermato per cinque minuti in numerosi complessi industriali del casertano. "L'Amministrazione ed il consiglio comunale di Capua - ha affermato il sindaco Carmine Antropoli - sono vicini alle famiglie dei tre operai scomparsi tragicamente mentre svolgevano la propria attività lavorativa presso lo stabilimento farmaceutico DSM. La loro scomparsa ha provocato un profondo dolore in tutta la comunità cittadina che si è stretta attorno ai familiari degli operai scomparsi. Abbiamo ritenuto di interpretare il comune sentimento della popolazione,decidendo di proclamare il lutto cittadino in segno di cordoglio per la scomparsa del nostro concittadino nonché in segno di rispetto e di partecipazione al profondo dolore dei familiari delle altre due vittime".

Follow Casertasette on Twitter







Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=19967