CAMIGLIANO (CASERTA): SOSPENSIONE PER 5 ANNI PER CALCIATORE
Data: Venerdý, 26 febbraio @ 23:58:15 CET
Argomento: Sport




CASERTA 26 FEBBRAIO 2010 - Sono stati entrambi squalificati per cinque anni dai competenti giudici sportivi i due tesserati che lo scorso fine settimana hanno aggredito due giovani arbitri di Torre del Greco (Napoli), uno ferito al volto con una gomitata e un altro colpito con un pugno al termine della partita. Il dirigente accompagnatore della Micri, che durante il match aveva raggiunto e colpito il direttore di gara Valerio Costabile, di soli 16 anni, reo a suo avviso di aver convalidato un gol in fuorigioco nel match del campionato Giovanissimi contro la Pro Calcio Ponticelli a Cercola, Fabio Marchisani, Ŕ stato inibito a prendere parte a manistazioni sportive per i prossimi cinque anni con proposta di radiazione in quanto "colpiva con una gomitata al volto l'arbitro dopo essere entrato sul terreno di gioco ed essere stato invitato ad uscirne". Per questo fatto la societÓ Micri Ŕ stata dichiarata sconfitta a tavolino per 3-0 (la gara era stata sospesa) e ha ricevuto un'ammenda di 500 euro. Fermato per cinque anni e con proposta di radiazione anche il calciatore Salvatore Polito della Libertas Camigliano che al termine di un incontro di Terza Categoria disputato a Bellona (Caserta) aveva prima colpito l'arbitro, A. P. di 19 anni, con "una pallonata alla nuca e poi negli spogliatoi l'aveva raggiunto con un pugno al collo che gli aveva fatto perdere i sensi per alcuni secondi". In questo caso, nessuna sanzione Ŕ stata disposta nei confronti della societÓ.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=18916