VIOLENZA SESSUALE: RAGAZZA (OGGI 18ENNE) FA CONDANNARE MADRE E PATRIGNO
Data: Mercoledý, 14 aprile @ 06:43:33 CEST
Argomento: Giudiziaria




CASERTA - Anche se le sue dichiarazioni erano state giudicate non attendibili dal gudice che scarcer˛ il suo patrigno accusato di violenza sessuale, il tribiunale di Santa Maria Capua Vetere ha condannato un 63enne di Curti, R.C. a nove anne di reclusione. Quattro gli anni irrogati alla compagna (e madre della vittima) accusata in un secondo momento da una ragazza che all'epoca delle sevizie aveva sedici anni. La ragazza aveva raccontato di turpi pratiche sessuali, di orge in campagna addirittura utilizzando un animale. "Racocnti fantasiosi e non attendibili", per la difesa che ha cercato di fare acquisire agli atti anche dei libri di genere erotico dai quali la giovane avrebbe estrapolato frasi oscene usate poi per accusare prima il patrigno e poi, inispiegabilmente, la madre. Nessuna traccia di violenza sessuale, inoltre, era stata evidenziata dal ginecologo che aveva visitato la giovane proprio su impulso della madre.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=1857