ASSEGNI INPS CONTRAFFATTI E INCASSATI: ARRESTATO
Data: Giovedý, 08 aprile @ 14:00:49 CEST
Argomento: Cronaca




Entrava in possesso di assegni spediti via posta, ne modificava gli importi e l'intestatario e li depositava su conti correnti a lui intestati utilizzando un documento falso. Poi con il bancomat prelevava le somme di denaro depositate e si dileguava. Ma i carabinieri, su segnalazione delle Poste, sono riusciti a individuare il responsabile che e' stato arrestato. In manette - con le accuse di truffa aggravata in danno di privati e dell'Inps che spediva gli emolumenti sotto forma di assegni, ricettazione di assegni, uso di atti falsi e uso di timbri contraffati su carta d'identita' alterata - e' finito Pietro Catena, 35enne residente a Villa Literno (Caserta), che come alias per le illecite operazioni usava il nome di Pietropaolo Della Cortese, 37enne di Pozzuoli (Napoli). Secondo i militari di Scandiano, in provincia di Reggio Emilia, coordinati dal pubblico ministero della Procura reggiana, Giampiero Nascimbeni, la truffa avveniva in tutta Italia dato che una delle vittime e' una 42enne residente in provincia di Salerno. L'arresto e' stato eseguito nella tarda mattinata di ieri quando i carabinieri hanno fermato l'uomo all'uscita dell'ufficio postale di Scandiano. In mano aveva sei distinte di versamento con le quali aveva depositato sul conto corrente postale intestato al suo alias circa 6mila euro. Dalle successive indagini, i militari hanno scoperto che l'arrestato in circa un mese aveva depositato e prelevato circa 30mila euro. Gli assegni da lui contraffatti facevano parte di una partita di assegni circolari che l'Inps inviava agli assistiti.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=1836