RISCHIO DIOSSINA: SEQUESTRATI BOVINI NEL CASERTANO
Data: Domenica, 28 marzo @ 19:23:16 CEST
Argomento: Agricoltura




Agenti del Corpo Forestale in collaborazione con l' Agenzia per le erogazioni in agricoltura ed il personale dell'Asl 4 di Napoli hanno sequestrato 37 capi bovini che avevano pascolato in un'area oggetto di divieto per il rischio diossina. Il proprietario dell'allevamento, con sede in provincia di Caserta, Ŕ stato denunciato per pascolo abusivo e danneggiamento ambientale, in quanto il terreno Ŕ compresa nell'area demaniale del Parco Regionale del Partenio. Durante i controlli effettuati da parte del personale del Corpo forestale dello Stato per monitorare l'area del comune di Roccorainola (Caserta) e delle zone limitrofe, dove su segnalazione dell'Asl locale Ŕ stata emessa un'ordinanza che vieta il pascolo per rischio diossina, sono stati notati 37 capi bovini che pascolavano nel sito, compreso nel perimetro del parco regionale del Partenio. La Forestale ha quindi provveduto al sequestro dei bovini. Forestale e personale dell'Asl hanno emesso un vincolo sanitario sull'azienda zootecnica, in quanto non si Ŕ riuscito a stabilire quali bovini effettivamente avessero pascolato nelle zone inquinate. Lunedý gli agenti della forestale si recheranno in localitÓ Veccio San Cesario del comune di Roccarainola per eseguire le analisi finalizzate ad accertare la presunta positivitÓ dei foraggi alla diossina.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=1770