RIFIUTI,VENTRE SCRIVE A CATENACCI:"FACCIA QUALCOSA DOPO FUGA BASSOLINO"
Data: Domenica, 21 marzo @ 20:02:57 CET
Argomento: Ambiente




In merito alle recenti vicende che, come è noto, stanno creando notevoli disagi ai cittadini campani, il presidente della Provincia Riccardo Ventre ha scritto una lettera aperta al commissario straordinario per l’emergenza rifiuti Corrado Catenacci. Di seguito il testo della missiva: “Egregio Commissario, ormai siamo allo stremo. I cittadini non possono più tollerare questo stato di cose. Esiste un commissariamento della gestione dei rifiuti e Lei è l’unico titolare di questo potere. Pur rendendoci conto che non ha alcuna responsabilità in merito avendo ereditato una situazione di disastro dovuta a molte scelte tecnicamente sbagliate o faziose del suo predecessore Bassolino e dei suoi collaboratori Facchi e Paolucci, oggi, dopo la fuga del presidente della Regione, il Governo ha avuto fiducia in Lei tenendo conto della sua storia personale di Prefetto che ha operato sempre con grande determinazione. Chiarito che sul piano legislativo ogni attribuzione è allo stato attuale demandata solo e soltanto al commissario straordinario di governo, non avendo per la materia dei rifiuti nessuna competenza né i sindaci né i presidenti di Provincia, è Lei, soltanto Lei, che può e deve liberare le nostre città dai rifiuti. Le abbiamo inviato un documento con il quale ci impegnamo, passata la fase dell’emergenza, a collaborare, così come avevamo sempre offerto la nostra disponibilità al Suo predecessore, per soluzioni ragionevoli che tengano conto dei diritti dei cittadini e dei loro momenti esponenziali, ossia Sindaci, Consigli comunali, presidenti di Provincia e Consigli provinciali. Il protrarsi anche di qualche ora di questa situazione rischia di generare sempre di più una tensione sociale i cui sbocchi sono inimmaginabili. Questo è il motivo per il quale, ribadendo grandissima stima, sempre avuta e sempre manifestata verso la Sua persona e il Suo operato, La invito ad assumere decisioni, eventualmente anche impopolari ma giuste ed eque sulla base di ciò che ciascun territorio provinciale ha già dato e di ciò che ciascun territorio provinciale può dare, senza tener conto di consigli da parte di pseudo tecnici che sino ad oggi, per motivi politici e certamente incomprensibili, Le stanno facendo commettere un errore dopo l’altro. Costoro, operanti in maniera criptica o a volte ufficiale, vogliono dimostrare che il fallimento della gestione Bassolino non era a Lui imputabile, ma derivava da una impossibilità oggettiva a risolvere il problema. Lei ha dimostrato nella sua lunga e qualificata esperienza prefettizia di avere tutte le capacità per affrontare seriamente e risolvere il problema. Lo faccia! Le saranno grati di ciò i milioni di cittadini campani che da anni stanno assistendo allo scempio delle loro risorse finanziarie dilapidate nel più assurdo dei modi e quel che è peggio senza risolvere il problema”.





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=1708