RISORSE AMBENTALI: CONSIGLIO REGIONALE PROMUOVE CONVEGNO-STUDIO
Data: Mercoledý, 19 novembre @ 21:28:15 CET
Argomento: Ambiente




CASERTA - Un convegno di studio sul tema: "Conoscere per valorizzare le risorse ambientali: il futuro della Campania nasce nel presente": a promuovere l'iniziativa, a carattere scientifico e divulgativo, Ŕ il Consiglio Regionale della Campania insieme con la FacoltÓ di Scienze Ambientali della II UniversitÓ degli Studi di Napoli, la Scuola di Pedotecnologie per il recupero ambientale di aree degradate e contaminate e il Formed (Ente di formazione, didattica e cultura). La presentazione del convegno, che si terrÓ a Caserta lunedý 24 novembre, presso l'Hotel Vanvitelli (Sala Carlo III, ore 16,30), Ŕ avvenuta con una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il Presidente Sandra Lonardo, il Presidente della VI Commissione Francesco Casillo, l'Assessore regionale all'Ambiente, Walter Ganapini, il capogruppo dei Popolari Udeur Fernando Errico, il consigliere regionale di An Mario Ascierto Della Ratta, il professor Andrea Buondonno, Ordinario di Pedoteconologie presso la FacoltÓ di Scienze ambientali della II UniversitÓ di Napoli, la dottoressa Vittoria Ponzetta del Formed. "Abbiamo accolto ben volentieri l'idea di presentare in Consiglio regionale un convegno su tematiche ambientali, incentrato sulla valorizzazione e difesa del suolo e sulla promozione e formazione di specifiche professionalitÓ, specialmente interne agli Enti locali, in grado di programmare e guidare, sui singoli territori di competenza, una serie di 'buone pratiche', come la bonifica dei suoli, il recupero delle aree degradate e dimesse, la sicurezza alimentare", ha sottolineato il presidente Lonardo, che ha aggiunto "questa iniziativa Ŕ stata concepita a Caserta, in una delle province pi¨ colpite dai traffici delle ecomafie; essa ha, dunque, un valore anche simbolico nel segno della legalitÓ e della ricerca di soluzioni adeguate per la bonifica e per il recupero ambientale, ricerca alla quale il Consiglio Regionale della Campania vuole offrire, con questa iniziativa, un contributo di competenze e di esperienze qualificate". "Caserta Ŕ la prima provincia campana ad ospitare la FacoltÓ di Scienze Ambientali in Italia ed Ŕ la prima provincia ad avere una scuola di pedotecnologie per il recupero ambientale di aree degradate e contaminate - ha evidenziato Buondonno - Non a caso il convegno di studi si svolgerÓ su quel territorio che Ŕ stato particolarmente colpito dall'emergenza rifiuti e da una pessima gestione del territorio. Le linee guida del convegno investono tutti gli aspetti relativi alle bonifiche e al recupero ambientale - ha aggiunto - allo scopo di fornire un contributo di competenze e di conoscenze che possa essere utile per recuperare l'ambiente campano". Anche la responsabile del Formed Pinzetta si Ŕ soffermata su questo tema, evidenziando che "il convegno di studi costituisce un atto dovuto nei confronti di un territorio martoriato dall'emergenza rifiuti e dalla pessima gestione del territorio come quello di Caserta e intende fornire un contributo importante anche dal punto di vista della corretta formazione degli operatori del settore". Il presidente Casillo, il capogruppo Errico e il consigliere Mario Ascierto hanno sottolineato "la positivitÓ della iniziativa, che si inserisce nel solco legislativo delineato dal Consiglio regionale con l'approvazione della legge in materia di rifiuti, con la quale l'assemblea legislativa ha inteso dare, nelle sue competenze, un atto concreto di svolta per la gestione dei rifiuti e dell'ambiente". Infine, l'assessore Ganapini ha espresso soddisfazione per l'iniziativa del Consiglio Regionale della Campania e ha evidenziato che "la risoluzione del problema-ambiente necessita di un insieme di interventi basati su tradizione e innovazione che investano le acque e le bonifiche e che rendano possibile il riscatto del territorio casertano e campano dalla grave violenza subita con l'emergenza rifiuti" Il convegno di Caserta, che si rivolge in particolare agli amministrazioni locali, agli operatori pubblici e privati, Ŕ finalizzato alla individuazione di linee strategiche per affrontare e risolvere le problematiche relative al recupero ambientale delle aree degradate e contaminate della regione Campania. Ai lavori parteciperanno il Presidente del Consiglio regionale della Campania Sandra Lonardo, il Sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti, il rappresentante della Provincia di Caserta Pasquale De Lucia, il Preside della FacoltÓ di scienze ambientali Paolo Vincenzo Pedone, il direttore generale dell'Asl Caserta 1 Francesco Bottino, il presidente della Commissione regionale ambiente, Michele Ragosta, l'assessore Ganapini, il portavoce del Coordinamento nazionale piccoli comuni, Virgilio Caivano, ed esperti di pedologia, pedotecnica, chemiodinamica ambientale e biochimica. (19 novembre 2008)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=15921