ARRESTI PER CAVALLO DI RITORNO: ANCHE SLAVI CON CLAN BIDOGNETTI
Data: Giovedý, 09 ottobre @ 21:46:43 CEST
Argomento: Cronaca




Quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse dal Tribunale di S. Maria Capua Vetere nei confronti dei componenti di una banda, formata da zingari di origine slava e da due pregiudicati dell'agro-aversano considerati elementi di vertice della fazione del clan dei casalesi capeggiata da Francesco Bidognetti. I quattro sono accusati di estorsioni continuate ed aggravate ai danni di automobilisti, mediante il sistema del 'cavallo di ritorno', vale a dire soldi per riavere la propria automobile rubata. Le ordinanze sono state eseguite dagli agenti del Commissariato di Aversa. In particolare due destinatari dei provvedimenti, Giovanni Cristofaro, 28 anni, e Salvatore De Santis, 31 anni, sono entrambi in carcere da tempo per altri reati, e considerati elementi di vertice della fazione dei casalesi, capeggiata da Francesco Bidognetti. Il padre di Cristofaro, e' stato per anni 'capo zona' dei 'bidognettiani' tra Lusciano e Parete. (9 ottobre 2008)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=15617